Russia 2018, la minaccia dell'Isis sul Mondiale

Propaganda terrorista in rete: diffusi fotomontaggi in cui vengono presi di mira Neymar, Messi, Cristiano Ronaldo e Deschamps

  • A
  • A
  • A

La minaccia del terrorismo islamico sul Mondiale di Russia 2018: l'Isis lancia l'ennesima campagna delirante e questa volta prende di mira il calcio. La Wafa Media Foundation, infatti, ha diffuso in rete alcuni fotomontaggi dove compaiono Neymar, Messi, Cristiano Ronaldo e il ct della Francia Deschamps fatti prigionieri e minacciati dai terroristi del sedicente Stato islamico che inneggia a possibili attacchi sui luoghi degli eventi.

La Wafa Media Foundation è un gruppo pro-Isis, vicino al Califfato che ha diffuso una serie di fotomontaggi sul proprio portale. Fotomontaggi ripresi anche dal gruppo di intelligence Site per avvertire delle possibili minacce su Russia 2018. In uno di questi il ct della Francia Deschamps viene definito "nemico di Allah" mentre il centrocampista del Real Madrid Marco Asensio viene etichettato come "sionista". Nelle immagini diffuse è stato utilizzato il logo del Mondiale e sono stati utilizzati slogan come "Continueremo a terrorizzarvi" e "Stiamo aspettando". In tutte le immagini i calciatori appaiono minacciati di morte, presi in ostaggio o addirittura decapitati. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments