BENEVENTO-SASSUOLO 0-1

Serie A, Benevento-Sassuolo 0-1: decide un autogol di Barba

Al Vigorito i neroverdi si aggrappano alle parate di Consigli e stoppano la corsa salvezza di Inzaghi

  • A
  • A
  • A

Il Benevento frena, il Sassuolo rialza la testa e sale all'ottavo posto. Nel posticipo che chiude la 30.ma giornata di Serie A la squadra di De Zerbi batte 0-1 gli uomini di Inzaghi e stoppa la corsa-salvezza dei campani. Al temine di un primo tempo equilibrato, al Vigorito un autogol di Barba (45') sblocca il risultato dopo una bella giocata di Boga. Poi nella ripresa i giallorossi reagiscono e i neroverdi sprecano un paio di occasioni clamorose. Nel recupero provvidenziali due parate super di Consigli.

LA PARTITA
Ancora senza Berardi e Caputo, De Zerbi conferma Raspadori in attacco e piazza Lopez, Djuricic e Boga a supporto. Nello scacchiere di Inzaghi la novità invece è Sau, preferito a Lapadula per far coppia con Gaich. Corto e compatto, è il Benevento a partire meglio cercando rapidamente la profondità. Un destro di Depaoli mette subito i brividi a Consigli, poi il Sassuolo prova a prendere in mano il match col possesso e Lopez calcia a lato da buona posizione dopo un errore in disimpegno di Barba. Occasioni che animano la gara e mettono subito in mostra anime e filosofie differenti. Alti e votati al fraseggio insistito, i neroverdi fanno girare la palla con pazienza a caccia del varco giusto. Compatti e attenti nelle marcature, i giallorossi invece difendono bassi, raddoppiano e ripartono. Tutto però con poca precisione negli appoggi e zero spunti nell'uno contro uno. Da una parte una girata di Locatelli esce di poco e Montipò disinnesca senza problemi un sinistro di Kyriakopoulos. Dall'altra invece è Depaoli l'uomo più pericoloso. Fino al 45' regna l'equilibrio, poi sale in cattedra Boga. E poco prima dell'intervallo il Sassuolo passa in vantaggio grazie a un autogol di Barba dopo una grande giocata in area proprio dell'ivoriano.

La ripresa si apre con Boga ancora in evidenza e col Sassuolo che prova ad aumentare i giri. Il Benevento però non molla e ringhia in mediana con Ionita ed Hetemaj. Pressione che allunga le squadre e presta il fianco ai movimenti in verticale di Raspadori. A caccia di energie e giocate, Inzaghi leva Sau ed Hetemaj e fa entrare Lapadula e Letizia. Mossa che dà più peso e imprevedibilità all'attacco giallorosso, ma che regala anche metri ai neroverdi. In controllo, il Sassuolo manovra bene da dietro, domina in mediana con Locatelli e abbassa il ritmo. Da una parte Raspadori impegna Montipò, dall'altra Gaich non trova invece il guizzo giusto in contropiede. Con la squadra un po' sulle gambe, Inzaghi fa entrare Viola e Caprari e passa al 4-3-3. Ma è ancora la squadra di De Zerbi a tenere in mano il pallino del gioco. Boga fa tremare la traversa, poi Djuricic calcia alle stelle una palla in movimento dal dischetto del rigore.

Errori che nel finale innescano la scintilla giallorossa e infiammano la gara. Lapadula e Gaich impegnando Consigli, poi la difesa del Sassuolo respinge un tentativo di Caprari. Guizzi che fanno saltare tutti gli schemi e trasformano il recupero in un botta e risposta continuo. Dopo un'incertezza di Iago Falque, Raspadori ha sul destro la palla per chiudere i conti, ma la punta neroverde si fa ipnotizzare da Montipò e calcia clamorosamente fuori. Errore che negli ultimi secondi concede altre due occasioni importanti a Glik e Depaoli, entrambe disinnescate da due miracoli di Consigli. Al Sassuolo basta un autogol di Barba e un super Consigli per piazzarsi subito alle spalle delle "sette sorelle". Il Benevento invece continua a non vincere in casa e resta a +8 dal terzultimo posto del Cagliari.
 

LE PAGELLE
Barba 5: impreciso e incerto. Nel primo tempo rischia grosso con un retropassaggio, poi poco prima dell'intervallo 
Sau 5,5: Inzaghi lo piazza accanto a Gaich per dare dinamismo all'attacco e provare a colpire in ripartenza. Si muove molto, ma non riesce a fare la differenza nello stretto e con la palla tra i piedi
Depaoli 6,5: spinge sulla destra tenendo spesso impegnato Kyriakopoulos. Dopo due minuti ha sul destro la palla buona per colpire, ma il suo digonale finisce largo di poco. Prezioso anche in fase di copertura
Consigli 7: attento e preciso nelle uscite, insuperabile tra i pali. Nel finale salva il risultato con due parate super
Boga 6,5: con gli spazi chiusi per sbloccare la gara serviva una grande giocata e la serpentina con cui semina il panico nell'area del Benevento a fine primo tempo è roba di lusso. Nella ripresa fa anche tremare la traversa
Raspadori 5,5: Glik lo tiene a bada con esperienza e nel primo tempo fatica a trovare spazi. Meglio nella ripresa con più fisicità e movimenti sul filo del fuorigioco, ma nel finale si mangia un gol davanti a Montipò
Lopez 5: va al trotto sulla trequarti e la manovra non brilla alle spalle di Raspadori. Poco passo, ritmo e idee
 

IL TABELLINO
BENEVENTO-SASSUOLO 0-1
Benevento (5-3-2): Montipò 6; Depaoli 6,5, Tuia 6 (20' st Caprari 5,5), Glik 6,5, Barba 5, Improta 5,5; Hetemaj 5,5 (11' st Letizia 6), Schiattarella 6 (20' st Viola 6), Ionita 6; Sau 5,5 (11' st Lapadula 6), Gaich 5,5 (31' st Iago Falque 5,5).
A disp.: Manfredini, Lucatelli, Caldirola, Tello, Dabo, Insigne, Di Serio. All.: F. Inzaghi 6
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli 7; Muldur 6 (32' st Toljan 6), Marlon 6, Ferrari 6,5, Kyriakopoulos 6 (32' st Rogerio 5,5); Locatelli 6,5, Magnanelli 6 (24' st Obiang 5,5); Lopez 5 (24' st Haraslin 6), Djuricic 5,5 (36' st Chiriches sv), Boga 6,5; Raspadori 5,5.
A disp.: Pegolo, Turati, Peluso, Karamoko, Oddei, Bourabia. All.: De Zerbi 6
Arbitro: Marini
Marcatori: 45' aut. Barba (B)
Ammoniti: Tuia, Schiattarella, Letizia (B); Ferrari, Magnanelli (S)
Espulsi: -


LE STATISTICHE
• Il Sassuolo è imbattuto nelle quattro partite in Serie A contro il Benevento (3V, 1N) e ha vinto entrambe le sfide stagionali contro i giallorossi senza incassare reti.
• Il Sassuolo ha interrotto la propria striscia di partite in Serie A senza un clean sheet (18), mantenendo per la prima volta la porta inviolata nel massimo campionato dalla gara d'andata contro il Benevento.
• Il Sassuolo ha vinto entrambi i confronti nel massimo campionato in trasferta contro il Benevento (2V), solo in casa della SPAL ha disputato più partite con il 100% di vittorie (tre).
• Il Sassuolo ha vinto tutte le ultime quattro trasferte contro squadre neopromosse in Serie A eguagliando la propria striscia record in sfide di questo tipo nel massimo campionato (come tra il 2015 e il 2016).
• Il Sassuolo è imbattuto da quattro partite in Serie A disputate nel Monday Night, tutte mantenendo la porta inviolata. L’ultima rete incassata di lunedì risale al dicembre 2016 (1-2 vs Fiorentina).
• Il Sassuolo ha trovato il gol in 13 delle ultime 14 trasferte in Serie A, dopo essere rimasto all'asciutto in due delle sei precedenti.
• Il Benevento è la squadra che ha incassato più autoreti in questa Serie A (quattro), tutti nel 2021 (nessuna squadra di più nei Top-5 in Europa): solo lo Schalke 04 (cinque) ne ha subiti di più nei cinque maggiori campionati europei in questa stagione.
• Il Benevento ha ottenuto solo sconfitte nei match disputati di lunedì in Serie A (4P): quello contro il Sassuolo è stato il primo ko interno di lunedì dopo tre sconfitte in trasferta.
• 100a presenza per Pasquale Schiattarella in Serie A: dal suo esordio nel massimo campionato nell’agosto 2013, tra i “centenari” per partite disputate è il giocatore che ha raccolto in media più cartellini gialli (41 su 100). In questa stagione nessuno è stato ammonito più volte (11).
• Giacomo Raspadori è il giocatore che ha partecipato a più azioni offensive (sette), fornito più cross (nove) e ingaggiato più duelli (12) contro il Benevento.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments