Barzagli: "Il campo non mi manca, non so ancora se farò l'allenatore"

L'ex difensore della Juve: "Credo di essere arrivato al limite lo scorso anno, era necessario fermarmi"

  • A
  • A
  • A

Sembrava che dovesse fare parte dello staff di Maurizio Sarri e invece alla fine ha cambiato idea, sorprendendo un po' tutti. Il presente di Andrea Barzagli è a Coverciano, nel ritiro dei giocatori svincolati. Il futuro è invece ancora da scrivere. "Io non so ancora bene se farò da grande l'allenatore. Ci vuole passione ed essere capace. Vedremo", confessa l'ex difensore della Juventus.  

Nel corso della sua carriera Barzagli ha incontrato diversi maestri, ma - come detto - per ora le 'sirene' della panchina non si sono ancora fatte sentire, almeno non del tutto: "Ho avuto tanti bravi allenatori, tutti fonte di ispirazione con il loro carattere e metodo. Si cerca di prendere qualcosa da ognuno di loro". 

Il rettangolo verde ppare già come un ricordo relativamente lontano. "In questo momento sto bene, sono sereno e non mi manca il calcio giocato. Poi magari può darsi che fra qualche mese potrebbe mancarmi. Credo di essere arrivato al limite l'anno scorso ed era necessario staccare", ammette il 38enne a Sky.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments