Sci, discesa: Goggia seconda

Ancora una grande prova per la campionessa olimpica, che ha chiuso alle spalle dell'austriaca Venier. Nadia Fanchini 6.a, cade la Brignone

  • A
  • A
  • A

Fantastica Sofia. Dopo il secondo posto nel SuperG, la Goggia concede il bis nella discesa di Coppa del mondo di Garmisch, la sua seconda gara dopo lo stop per infortunio. La campionessa olimpica è stata preceduta di soli 25 centesimi dall'austriaca Stephanie Venier, al primo successo in carriera, che ha chiuso con il tempo di 1.37.46. Terza la tedesca Kira Weidle in 1.38.00. Nadia Fanchini è sesta in 1.38.45.

La Kandahar di Garmisch non è una pista qualsiasi per Sofia Goggia. Non può esserlo. L'anno scorso la convinse che l'Olimpiade di PyeongChang era molto più di un sogno. Quest'anno, tre mesi dopo la frattura al perone della gamba destra, le regala due secondi posti consecutivi: uno nel SuperG di sabato, l'altro nella discesa libera di oggi. Per la bergamasca è il 24esimo podio in carriera in Coppa del Mondo. Per la verità, Goggia non scia in maniera perfetta: si sbilancia sul salto, poi finisce una volta lunga nella traiettoria. Chiude la prova in un crescendo rossiniano, ma si ha subito l'impressione che il tempo potrebbe essere battibile. E infatti, una solidissima Stephanie Venier fa al meglio il compitino. Non si prende rischi, fa bene quello che Goggia sbaglia, e supera l'azzurra di 25 centesimi. Per la 26enne austriaca è la prima vittoria in una gara di Coppa del Mondo. L'unica soddisfazione, tra l'altro, per l'Austria, perché le favorite Schmidhofer (leader di specialità) e Siebenhofer chiudono rispettivamente settima e decima. La 22enne tedesca Kira Wiedle occupa il terzo gradino del podio. È una gara segnata da cadute: la prima arriva subito, per fortuna Nicole Delago non subisce conseguenze. Stessa sorte per Federica Brignone, che gestisce male l'atterraggio sul salto e cade rovinosamente. Per fortuna l'incidente non ha conseguenze gravi, ma la prova è andata. Nadia Fanchini arriva sesta, mentre le altre italiane sono fuori dalla top 15.

L'azzurra Federica Sosio - valtellinese di 24 anni - è rovinosamente caduta nella discesa di cdm di Garmisch sul salto centrale della pista Kandahar. È sta portata in elicottero all'ospedale di Garmisch-Partenkirchen per controlli. Sosio aveva il pettorale 42 e dopo la sua caduta la gara è stata sospesa e dichiarata conclusa per ragioni in sicurezza. Dovevano ancora scendere dieci atlete. In precedenza la discesa era stata più volte interrotte per cercare di limare e rendere meno pericoloso lo stesso salto che aveva messo in difficoltà molte atlete, tra cui anche Federica Brignone. A Federica Sosio è stata riscontrata una frattura biossea composta alla tibia e perone della gamba sinistra. L'azzurra verrà operata nelle prossime ore direttamente nella struttura tedesca. Federica Brignone, caduta nello stesso punto del tracciato, si è sottoposta ad una radiografia al ginocchio destro che ha escluso danni e attualmente si sta sottoponendo ad un'ulteriore risonanza magnetica.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments