LA RISPOSTA

Pechino 2022, la Cina: "Comunità internazionale non consentirà il boicottaggio"

Le dichiarazioni di Zhao Lijian in risposta a quelle del Dipartimento di Stato americano Ned Price

  • A
  • A
  • A

"La politicizzazione dello sport danneggerà lo spirito della Carta olimpica e gli interessi degli atleti di tutti i Paesi. La comunità internazionale, incluso il Comitato olimpico Usa, non lo accetterà". Lo ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, dopo che l'amministrazione Biden ha fatto sapere che è in contatto con gli alleati per un approccio congiunto (un boicottaggio coordinato di Pechino 2022) con cui rispondere agli abusi dei diritti umani in Cina, in particolare nello Xinjang.

Il portavoce ha anche parlato di una "robusta risposta cinese" e ha aggiunto che: “Siamo fiduciosi di lavorare con tutte le parti per rendere le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 un evento olimpico straordinario ed eccezionale".

COMITATO OLIMPICO USA CONTRARIO AL BOICOTTAGGIO
Il Comitato Olimpico e Paralimpico degli Stati Uniti ha ribadito la sua opposizione al boicottaggio dei Giochi invernali di Pechino nel febbraio 2022. I boicottaggi da parte degli sportivi "hanno dimostrato di avere conseguenze negative sugli atleti, pur non rispondendo in modo soddisfacente ai problemi internazionali", ha spiegato Susanne Lyons, presidente del comitato olimpico americano come riporta la stampa locale e quotidiano francese 'Le Figaro'. Poche ore prima, gli Stati Uniti avevano annunciato che stavano valutando l'ipotesi di discutere con i propri alleati sulla questione del boicottaggio dei Giochi Olimpici Invernali di Pechino nel 2022.

Vedi anche Gli Usa valutano il boicottaggio delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022 Altri sport Gli Usa valutano il boicottaggio delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments