ARRAMPICATA

Oltre l’Occhio della Tigre: Dream Team Ghisolfi-Ondra-Rogora sulla via… senza nome  

Il progetto porta la firma del climber torinese con il fuoriclasse ceco e la campionessa azzurra 

di
  • A
  • A
  • A
© Nicolò Conterno/Diego Borello

Tre dei migliori e più affermati climbers del panorama europeo hanno unito le forze per aprire una nuova via di arrampicata sulle falesie di Arco, in Trentino. Stiamo parlando del fresco campione d’Italia Stefano Ghisolfi, del fenomeno della Repubblica Ceca Adam Ondra e della primadonna azzurra Laura Rogora. Talento e creatività di questo Dream Team internazionale hanno portato alla nascita di un nuovo percorso aperto - ancora senza nome - lungo una parete rocciosa nei pressi del Castello di Drena.

© Nicolò Conterno/Diego Borello

I tre climbers si sono ritrovati per un paio di giorni su questa splendida falesia non lontano da Arco (dove il 29enne Ghisolfi - torinese di nascita - vive ormai stabilmente) per chiodare tutti e tre insieme una nuova via. Un’iniziativa senza precedenti ed al tempo stesso un progetto “grandi firme”, che ha portato alla nascita di un nuovo splendido percorso per gli appassionati di arrampicata. La via si snoda a partire da “Occhio della Tigre” (una salita preesistente), per poi proseguire in modo indipendente fino all’uscita. Ne è risultata una via di grado nove. Non semplicissima quindi, tanto che nessuno dei tre climbers, dopo averla chiodata, è poi riuscito a completarla. Ci sarà tempo e modo per tornare in azione sulla falesia trentina ed incorniciare il progetto: il primo a chiudere la via, sarà anche colui che potrà darle il nome!

“Sono davvero contento di aver creato insieme a Laura e Adam una nuova via che si aggiunge alle tante già presenti qui in Trentino. Questo posto è stupendo per arrampicare e aver fatto la mia parte mi rende orgoglioso”. (Stefano Ghisolfi)

L’iniziativa di Ghisolfi (che ha fatto gli onori di casa) in collaborazione con la 21enne romana Rogora e con la superstar Ondra (29enne come Stefano e nativo di Brno, nella Repubblica Ceca), riconferma il Trentino come meta perfetta per scalatori e climbers da tutto il mondo. La zona di Arco in particolare è tra le più adatte per divertirsi a tutti i livelli, epicentro dell'arrampicata mondiale sia indoor che outdoor e si arricchisce di un nuovo spettacolare percorso, creato per tutti gli appassionati da tre campionissimi che si sono messi al servizio della community arrampicatoria.

© Nicolò Conterno/Diego Borello

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti