NUOTO

Trofeo Settecolli: Lamberti eguaglia il record italiano dei 100 metri dorso, Carini e Di Tullio volano alle Olimpiadi

Il 23enne bresciano ha fermato il cronometro in 24"40 pareggiando così la prestazione appartenente a Thomas Ceccon

di
  • A
  • A
  • A
Trofeo Settecolli: Lamberti eguaglia il record italiano dei 100 metri dorso, Carini e Di Tullio volano alle Olimpiadi - foto 1
© instagram

In vista del futuro Thomas Ceccon dovrà guardarsi alle spalle nel dorso dal compagno di allenamento Michele Lamberti. Il 23enne bresciano ha brillato al Trofeo Settecolli imponendosi nei 50 metri dorso, ma soprattutto eguagliando il record italiano appartenente al giovane veneto. Il "figlio d'arte" ha toccato la piastra in 24"40 abbassando di sette centesimi il personale e precedendo il collega delle Fiamme Oro Roma di quindici centesimi.

"Eguagliare il record di Thomas è motivo d'orgoglio. Era importante in questa occasione di aver compiuto passi in avanti in vasca lunga e mi sembra di averne fatti - ha spiegato il finanziere lombardo a cui hanno fatto eco le parole del 23enne di Schio -. Michele se lo meritava. Ha una delle migliori partenze al mondo nei 50 e la sua vittoria è meritatissima. Sono soddisfatto del mio tempo che è già consistente".

Chi avrà modo di festeggiare nella serata romana è anche Giacomo Carini, fresco di laurea in giurisprudenza, ma soprattutto a segno nei 200 metri farfalla dove ha battuto il primatista italiano Federico Burdisso. Grazie a un terzo cinquanta nuotato in 30"11 e un'ultima vasca in 30"24, il 26enne piacentino ha chiuso la prova in 1'54"34 strappando così il pass per i Giochi Olimpici Estivi di Parigi 2024. "Stavo lavorando a questo risultato da anni e pensavo che non sarei mai riuscito a scendere sotto l'1'55" - ha raccontato l'emiliano -. Il nostro sport è fatto di tante piccole sensazioni e quando diventano grandi capitano cose straordinarie come questa. Grazie anche allo Stadio del Nuoto perché è magico gareggiare qui, con questo pubblico".

Sulla stessa linea d'onda anche Luca De Tullio che si è superato negli 800 metri stile libero realizzando il nuovo primato personale, ma soprattutto garantendosi il volo verso la Francia. Il 20enne barese ha concluso in seconda posizione la gara vinta dal tedesco Lukas Maertens in 7'43"52 fermando il cronometro in 7'45"80 e incrementando così la pattuglia azzurra che potrebbe vedere anche la presenza di Viola Scotto Di Carlo, terza nei 100 farfalla e in attesa di una chiamata del direttore tecnico Cesare Butini

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti