NUOTO

Nuoto, Mondiali vasca corta: oro per la 4x50 stile libero! Medaglia anche per Mora e Ceccon

Deplano, Zazzeri, Frigo e Miressi battono Russia e Olanda. Argento per il modenese e bronzo per il vicentino

  • A
  • A
  • A

Nella quarta giornata di gare dei Mondiali di nuoto 2021 in vasca corta ad Abu Dhabi, l’Italia fa ancora incetta di medaglie. È oro per la staffetta 4x50 stile libero, composta da Deplano, Zazzeri, Frigo e Miressi. Ad Abu Dhabi Lorenzo Mora si aggiudica la medaglia d’argento nei 50 dorso; Thomas Ceccon conquista il bronzo nei 100 misti. Amarezza, poi, per Lorenzo Zazzeri nei 50 stile libero e per la staffetta 4x200 stile libero: quarto posto.

Prosegue l’ultima grande manifestazione del nuoto di un anno, il 2021, in cui la squadra italiana è ancora una volta grande protagonista e sta riscrivendo la storia, tentando di migliorare l’edizione di Shanghai 2006 che portò 12 podi alla spedizione azzurra. Traguardo oramai vicinissimo, visto che siamo al momento a 11 medaglie conquistate, di cui tre ori. E così, la domenica Campionati del Mondo 2021 di nuoto in vasca corta si trasforma in un altro (lungo) momento di gloria.

La serata di Abu Dhabi si apre con la medaglia d’oro nella 4x50 stile libero. La differenza la fa Alessandro Miressi con l’ultimo cambio: l’Italia era terza e il torinese è riemerso primo. Questi i tempi degli azzurri: Leonardo Deplano 21’’37, Lorenzo Zazzeri (straordinario) in 20’’42, Manuel Frigo in 21’’21 e Miressi in 20’’61. Tempo complessivo dei trionfatori: 1’23’’61. Secondo posto per la Russia in 1’23’’75; terza posizione per l’Olanda con 1’23’’78.

Lorenzo Mora conquista l’argento nei 50 dorso (22’’90), chiudendo a un passo dall’oro di Kolesnikov; si è atteso per l’ufficialità del risultato perché Mora aveva virato la subacquea al limite. Quinto posto per Michele Lamberti (22’’93). Medaglia di bronzo, infine, nei 100 misti per Thomas Ceccon in 51’’40. Nella gara vinta dal russo Kolesnikov (51’’09), Marco Orsi, in testa fino ai 75, crolla nel finale e chiude settimo in 51’’76.

LE ALTRE FINALI
Sarebbe stata un’impresa se fosse salita sul podio anche la staffetta 4x200 stile libero formata da Matteo Ciampi, Thomas Ceccon, Filippo Megli e Alberto Razzetti. Alla fine a vincere sono gli Stati Uniti con 6’47’’00; secondo posto per la Russia in 6’49’’12 e terzo il Brasile in 6’49’’60. Italia “soltanto” quarta con il nuovo record nazionale in 6’51’’48. Gli avversari hanno gareggiato su ritmi da record del mondo; purtroppo all’Italia è mancato Ceccon, probabilmente stanco dalla lunga giornata. Lorenzo Zazzeri non riesce a bissare il podio conquistato poco prima: è quarto nei 50 stile libero ma con il record personale (20’’94). Oro per la Gran Bretagna con Benjamin Peroud che chiude in 20’’45, secondo posto per lo statunitense Held in 20’’70 e terzo per il canadese Liendo Edwards, sorpresa di questi Campionati.

Niente da fare anche per Silvia Di Pietro nei 50 farfalla; è settima in 25’’26. Oro per l’Olanda con Ranomi Kromowidjojo, con il tempo di 24’’44, secondo posto per la svedese Sarah Sjoestroem in 24’’51, terzo posto e record del mondo juniores per la statunitense Curzan in 24’’55. Nei 100 misti donne l’israeliana Gorbenko concede il bis: dopo i 50 rana va a vincere anche i 100 misti con il tempo di 57’’80. Secondo posto per la francese Gastaldello in 57’’96, terzo posto per la russa Kameneva con 58’’15. Quinto posto per Costanza Cocconcelli, che parte male e rimonta chiudendo in 58’’66.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti