Tour de France, il via l'1 luglio da Dusseldorf

Caccia a Froome, occhio a Quintana e Porte

Tour de France, il via l'1 luglio da Dusseldorf

Arriva luglio e sua maestà il Tour de France entra in scena. Sabato 1 si comincia, questa volta dalla Germania, con una crono di 14 chilometri a Duesseldorf, per toccare gli Champs-Elyse'es domenica 23, dopo 21 tappe e 2 giorni di riposo per un percorso un totale di 3516 km. Ventidue le squadre al via nella edizione n.104, 198 i partecipanti, 18 gli italiani, e un favorito d'obbligo, Chris Froome. Il britannico del Team Sky, vincitore delle ultime due edizioni e nel 2013, punta deciso al poker ma quest'anno avrà a disposizione solo due tappe contro il tempo, quella d'apertura e la penultima a Marsiglia (22,5 km), e dovrà giocarsela sulle montagne.

Tra Pirenei e Alpi troverà gli ossi pià duri, dal colombiano Nairo Quintana, all'australiano Richie Porte, suo ex gregario e indicato dallo stesso Froome come l'avversario più pericoloso insieme con il Jakob Fuglsang. Il danese è uno dei due capitani dell'Astana con Fabio Aru, che per la sua seconda prova al Tour punta deciso al podio.

La Grande Boucle proverà col suo fascino a sedurre la Germania per passare poi in Belgio e Lussemburgo prima di penetrare dal 5 luglio nella Francia profonda per il primo assaggio di montagna, sui Vosgi, a Planche des Belles Filles dove non manca un tremendo strappo al 20%. Caratteristica di questa edizione è il passaggio su tutte le grandi catene montuose del Paese, compresi lo Jura e il Massiccio Centrale.

Sono cinque le tappe di alta montagna, con tre arrivi in salita comprendenti il 'mitico' Izoard nella 18/a tappa del 20 luglio e la durissima nona frazione del 9 luglio, quando si affronteranno in sequenza, il Col de la Biche, quasi 11km al 9%, il Grand Colombier, scalato dal versante più arduo con pendenze al 22%, e il Mont du Chat, che mancava dal 1974: 9 km mediamente al 10%. Sarà in queste tappe che Quintana, deluso dal secondo posto al Giro d'Italia, proverà ad affondare Froome, forte anche di una squadra, la Movistar, che si può considerare la più forte potendo contare su uomini come Ernesto Valverde e l'italiano Daniele Bennati.

L'esperto azzurro si metterà in luce insieme con altri connazionali, come Dario Cataldo e Gianluca Brambilla, ma a poter puntare ad una vittoria di tappa sono Diego Ulissi e Sonny Colbrelli, entrambi debuttanti. Ha già provato il sapore del successo, e per ben due volte, invece, Matteo Trentin.

Quanto ad Aru, dopo l'esperienza utile ma non esaltante della scorsa stagione, è pronto a cogliere ogni occasione anche se l'infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori al Giro potrebbe pesare in una prova dura come il Tour. L'azzurro si è ben comportato al recente Giro del Delfinato, vinto da Fuglsang, Froome invece non ha brillato, ma al Tour arriverà al 100%.

Un altro britannico, il velocista Mark Cavendish, è altrettanto motivato, dopo essere guarito dalla mononucleosi. Ha in bacheca 30 vittorie al Tour e punta ad ottenerne altre per raggiungere o magari superare il record di successi di Eddie Merckx, sul podio di tutti i tempi con 34. Non èin lista per la vittoria finale ma di sicuro non farà un Tour in ombra il campione del mondo Peter Sagan.

Una curiosità: al via ci sarà lo statunitense Taylor Phinney, 31 anni esatti dopo l'esordio del padre, Davis, che al Trou ha collezionato due vittorie. Con la quasi certezza che l'ombra del doping resterà ben lontana, finora si segnala solo una caduta di stile del belga Jan Bakelants, che in un'intervista ad un quotidiano del suo Paese ha indicato "i film porno e magari le miss della corsa" come soluzione alla forzata astinenza dei corridori per le tre settimane di corsa.

Periodo in cui sarà forte il battage in favore della candidatura di Parigi alle Olimpiadi 2024. Nelle 21 tappe, un atleta 'ambasciatore' sarà presente alla consegna della maglia gialla al leader di giornata. Il primo sarà, proprio sabato prossimo, la neo ministra francese dello sport, l'olimpionica di scherma Laura Flessel.

TAGS:
Tour de france 2017
Tour de france

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X