Pugilato: Pacquiao torna, vince e lancia sfida a Mayweather

Il filippino ha battuto l'americano Adrien Broner e difeso la cintura di campione del mondo Wba

  • A
  • A
  • A

A 40 anni compiuti e nonostante gli impegni politici da senatore, Manny Pacquiao si conferma un fuoriclasse della boxe mondiale. La scorsa notte a Las Vegas il filippino ha battuto ai punti lo statunitense Adrien Broner, difendendo con successo il titolo di campione del mondo Wba dei pesi welter. A bordo ring c'era anche Floyd Mayweather, l'altra star del pugilato che nel 2015 battè 'Pac Man' in quello che fu definito il match del secolo. Il filippino, e milioni di appassionati, chiedono la rivincita, anche se Mayweather si è ritirato. "Dite a Floyd di tornare sul ring, sono pronto a sfidarlo un'altra volta", ha detto Pacquiao nella prima intervista del dopo match. Un incontro peraltro non difficile per lui, conquistato ai punti dopo 12 riprese su un avversario che nonostante la ben più giovane età non è mai stato in grado di contrastarlo. Due giudici hanno attribuito al campione il punteggio di 116-112 e il terzo di 117-111. Nel finale, Pacquiao ha anche cercato il colpo del ko per chiudere l'incontro, legittimando ancor di più il suo dominio e la 61/a vittoria in carriera su 70 incontri (sette le sconfitte e due i pareggi).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments