ippica

A Treviso una vigilia di Natale con cavalli, bambini e musica per beneficenza

Cavalli, pony e il plauso di Zaia per andare "Oltre il labirinto dell'autismo"

  • A
  • A
  • A

L'ippodromo di trotto di Treviso manda in scena per la vigilia di Natale un convegno speciale, ricco di contenuti e sensibilità, iniziativa capace di "bucare" il muro che sempre più separa l'ippica dal resto del mondo, cittadini, media, istituzioni e potenziale "clientela" (proprietari, appassionati, sponsor, pubblico, scommettitori). Oltre alle corse di routine e allo spettacolo meraviglioso dei cavalli, spesso dimenticati dagli stessi operatori e invece unica vera "arma di seduzione di massa" con le loro storie, non mancherà la musica (con il recital concerto della cantante Manu Ley, del giovane "cantattore" Filippo Rovati, proveniente da Area Sanremo e del cantautore italiano più "a cavallo" di tutti, Alberto "Caramella" Foà) e tre iniziative dedicate ai bambini, con tanto di sensibilizzazione e beneficenza per quelli autistici, tramite la Fondazione Oltre il Labirinto.

La prima vedrà arrivare in sulky addirittura Babbo Natale a portare doni ai più piccoli, la seconda vedrà i bambini stessi impegnati in una sfida di passione e amicizia in sediolo ai simpaticissimi pony della scuola di Maddalena Varsori e la terza sarà una gara di trotto amatoriale senza frustino dove i partecipanti -insieme alla Nordest Ippodromi- si auto-tasseranno per raccogliere fondi per la onlus che segue, cura ed assiste i bambini autistici. 

Il tutto, naturalmente, nel pieno rispetto delle normative anti-covid. Nell'occasione è sceso in campo, cioè in pista, anche il Governatore del Veneto Luca Zaia, la cui passione per i cavalli risale all'infanzia, che ha affidato un messaggio di saluto ai responsabili dell'Ippodromo e al circuito ippico-benefico delle Stelle con il quale, in passato ha provato l’adrenalina della competizione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti