Alonso, disastro a Indianapolis: non farà la 500 Miglia

Lo spagnolo, con la McLaren, non si è qualificato per 12 millesimi

  • A
  • A
  • A

Un vero e proprio disastro a stelle e strisce per Fernando Alonso. Lo spagnolo, al volante della McLaren, ha chiuso al 34.esimo posto le qualifiche e quindi non potrà prendere parte alla 500 Miglia di Indianapolis. L'ex pilota F1 deve così rimandare di un anno il tentativo di coronare il suo sogno di vincere la Triple Crown. Una beffa per Nando fuori per appena 0,03 km/h di velocità, ovvero 12,9 millesimi. Nel suo giro veloce ha fatto 365,810 km/h di media contro i 365,841 km/h di Kaiser.

Delusissimo Alonso che ha affidato ai social tutto il suo dispiacere: "È stata una settimana difficile, senza dubbio ce l'abbiamo messa tutta, oggi ad esempio abbiamo cambiato completamente assetto e approccio in queste lunghissime qualifiche durate quasi 56 ore. Ho dato tutto nei quattro giri di qualifica, pigiando sull'acceleratore, ma non è mai semplice guidare qui a 227 miglia all'ora. Ieri sono stato trentunesimo quando serviva il trentesimo tempo, oggi trentaquattresimo anziché trentatreesimo per pochissimo. Semplicemente non sono stato abbastanza veloce e ora sono deluso. Mi congratulo con gli altri piloti e gli altri team che hanno svolto un lavoro migliore del nostro, ovviamente mi sarebbe piaciuto essere al via domenica prossima, auguro a tutti innanzitutto una gara senza particolari apprensioni relative ad incidenti. Io, purtroppo, dovrò accontentarmi della tv".

La pole, invece, è andata a Simon Pagenaud su Dallara-Chevrolet.

LA GRIGLIA DI PARTENZA
Pagenaud 229,992 mph
Carpenter 229,889
Pigot 229,826
Jones 229,646
Herta 229,086
Power 228,645
Bourdais 228,621
Newgarden 228,396
Rossi 228,247

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments