Atp Mosca: finale amara, Fabio Fognini si arrende in tre set

Sfuma il quinto titolo per l'azzurro: la Kremlim Cup va allo spagnolo Pablo Carreno Busta

Niente da fare per Fabio Fognini nella finalissima della Kremlin Cup, torneo Atp 250 andato in scena sul veloce indoor dell'Olympic Stadium di Mosca. L'azzurro, 50.o del ranking, si arrende in tre set allo spagnolo Pablo Carreno Busta, numero 36 Atp, che si impone 4-6, 6-3, 6-2 nonostante un problema fisico: per l'azzurro, all'ottava finale persa in carriera, sfuma così il quinto titolo, che avrebbe bissato il trionfo di tre mesi fa in Croazia.

Gli spagnoli in finale restano un tabù per Fabio Fognini: dopo Tommy Robredo, David Ferrer (due volte) e Rafa Nadal, stavolta tocca a Robredo Busta infrangere il sogno del 29enne di Arma di Taggia, che sperava di mettere in bacheca il quinto titolo della sua carriera. Un vero peccato per l'azzurro, soprattutto per come si era messo il match: nel primo set infatti scappa prima sul 3-1, poi - dopo essere rimontato sul 3-3 - strappa di nuovo il servizio all'avversario e nel game decisivo chiude con una volée di rovescio.

Nel secondo set è Carreno Busta a partire meglio e salire sul 2-0, Fabio prova a reagire ma l'iberico allunga sul 4-1. Nel sesto gioco, con il ligure al servizio e avanti 40-30, lo spagnolo finisce al tappeto per un crampo alla coscia destra ma, dopo qualche minuto di stop, rientra in campo con una vistosa fasciatura. Nonostante il problema fisico, però, chiude sul 6-3 il secondo set e in quello decisivo sale ulteriormente in cattedra innervosendo Fognini, che dopo un'ora e 55 minuti è costretto ad alzare bandiera bianca.

TAGS:
Tennis
Fognini
Mosca
Carreno busta

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X