Ferrari, Arrivabene: "Motore ok, alla faccia dei gufi"

Il team principal di Maranello tranquillizza i tifosi

Arrivabene (LaPresse)

I problmei accusati dalla Ferrari nei test di Barcellona non spaventano Maurizio Arrivabene. "Abbiamo sempre detto che non vogliamo essere arroganti, che dobbiamo essere umili, tenere i piedi per terra e la testa bassa. Non sono preoccupato, la macchina è nuova. In una macchina di F1 ci sono 40mila componenti, è normale che ci siano cose da mettere a punto. Confermo che il motore è ok, alla faccia dei gufi", ha detto il team principal di Maranello.

"I test sono una partita a scacchi dove ognuno fa le sue mosse e non si scopre. Penso che la Mercedes sia sempre la prima della classe e quella da battere. Noi siamo qui per dargli fastidio e vedremo in Australia", ha aggiunto. Sui risultati chiesti dal presidente Marchionne: "Il compito dei presidenti è fissare gli obiettivi, il compito nostro è quello di raggiungerli. Ovvio che si fa tutto il possibile per realizzarli. Il nostro ruolo è come quello degli allenatori di calcio: se fai bene sei un fenomeno, se fai male se un idiota. Le pressioni ci stanno e fanno bene alla squadra, bisogna mantenere alta l'attenzione. In Australia ci giocheremo le nostre carte come usciranno allo scoperto dovremo farlo anche noi. L'importante è tornare a casa da Melbourne contenti".

TAGS:
F1
Ferrari
Arrivabene
Vettel