Zaytsev: "Deluso dalla situazione"

Lo Zar: "Per la Nazionale darei anche una gamba"

  • A
  • A
  • A

Ivan Zaytsev rompe il silenzio. Hanno parlato tutti in questi giorni riguardo il "caso scarpe", mancava solo lui: “È una storia che mi lascia l'amaro in bocca, sono deluso. Mi hanno descritto come un mercenario, uno legato a un brand sportivo” ha raccontato a Sky Sport. “Io ho un contratto con la Nazionale che dice che posso usare qualsiasi marchio di scarpe. La mia esigenza era giocare con un paio di scarpe da basket come ho sempre fatto".

Avevo provato le scarpe dello sponsor della Federazione e avevo detto sinceramente: “Non mi trovo bene”. Quelle scarpe mi hanno provocato acciacchi fisici alle caviglie documentati anche dal medico della Nazionale che mi ha curato in quei giorni”.

Lo Zar racconta quanto successo l'ultimo giorno in ritiro: “È esplosa una bomba: è uscita la storia che avrei dovuto presentarmi con le calzature dello sponsor della Federazione. Sono stato convocato dal Presidente Malagò e, nel frattempo, non mi hanno organizzato il viaggio per il ritiro fino al momento in cui le scarpe da me rischieste non sarebbero arrivate in Italia”.

Lo schiacciatore azzurro appare deluso per l'esclusione dalla Nazionale: “Questa storia mi ha spiazzato. Io ho sempre dato massima disponibilità per trovare una soluzione e questa soluzione c'è, esiste e non è complicata: trovare un paio di scarpe adatte per me del marchio che sponsorizza la Federazione. Questa situazione è molto difficile: provo un grande amore per Nazionale, per me è difficile stare lontano dai miei compagni e non prendere a pizze il pallone con loro. Non me lo sarei mai aspettato”.

“Nessuno mi ha chiamato per capire il mio stato d'animo, né il Presidente della Fipav Cattaneo né i miei compagni di squadra, anzi solo uno di loro” ha detto amareggiato.

Zaytsev non si vuole arrendere e l'unico obiettivo è trovare una soluzione insieme alla Federeazione: “L'unica cosa che voglio fare è andare a fare gli Europei con una scarpa idonea. Sono pronto a dare una gamba per la Nazionale” ha concluso.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments