Volley, Nations League donne: troppo Brasile per l'Italia, azzurre ko in tre set

Sconfitta indolore per le ragazze di Mazzanti, già qualificate alla Final Six: 25-21, 25-20, 25-23 i parziali per le sudamericane

  • A
  • A
  • A

Arriva la terza sconfitta per l'Italvolley femminile nella Nations League. Ad Ankara, in Turchia, il Brasile si impone per 25-21, 25-20, 25-23 contro una Nazionale che schiera molte riserve, essendosi già qualificata alla Final Six che si terrà in Cina. Le azzurre soffrono soprattutto nei primi due set, nel terzo parziale mettono più pressione al servizio ma non basta per avere la meglio sulle verdeoro, che staccano il biglietto per Nanchino.

Non è Italia-Brasile solo nel calcio. Lo sport femminile ci fornisce una sfida analoga nel volley, e anche in questo caso conta più per le sudamericane, che hanno bisogno di almeno due set per la qualificazione matematica alla Final Six cinese. La differenza di motivazioni si sente soprattutto a inizio gara. Nel primo parziale si gioca punto a punto fino al 15-15, quando l'equilibrio si rompe e il Brasile va sul +3, grazie a un colpo fuori misura di Elena Pietrini e al primo ace dell'incontro, firmato da Natalia. Le azzurre provano a ricucire con un pallonetto di Indre Sorokaite e un muro di Sarah Fahr, ma la prima linea verdeoro diventa insuperabile per l'attacco azzurro, che soffre soprattutto da posto 4: arriva il muro su Sorokaite e quello decisivo su Caterina Bosetti, per il 25-21 che dà il primo set alle sudamericane.

Il Brasile sfrutta appieno il turnover dell'Italia. Una rotazione forzata nel caso di Paola Egonu, che ancora deve riprendersi dal malore accusato poco dopo la sfida contro la Corea del Sud, mentre è studiata per Miriam Sylla, a riposo in vista dei match successivi. Mazzanti continua con il suo sestetto sperimentale, che però fa il solletico alle brasiliane dai 9 metri. Le sudamericane, in formazione tipo, non hanno problemi in ricezione e dunque possono preparare al meglio gli attacchi. Un errore di Pietrini dà il 14-10 alle verdeoro e costringe coach Mazzanti all'ennesimo timeout, nel tentativo di spronare le azzurre a un maggiore coraggio al servizio. Ancora insuperabili a muro (8-5 in questo fondamentale, con l'Italia che si sveglia solo nel terzo set), le ragazze di Zé Roberto si portano sul 20-14 e poi conquistano il secondo set con un gran primo tempo di Mara: 25-20.

C'è molta più partita nel terzo parziale, quando l'Italia finalmente riesce a incidere al servizio e mette alle corde la ricezione di Natalia. Pietrini, miglior marcatrice con 14 punti, a fine set trova l'unico ace della giornata per le azzurre, che danno l'impressione di poter portare il match al quarto. Il Brasile, però, trova punti al servizio con Amanda e va sul +2 con le bordate di Gabi (13 punti, topscorer per le sudamericane), fino a chiudere il match con il punto del 25-23 segnato da Ana Beatriz. Con questa vittoria, le verdeoro raggiungono l'Italia in testa alla classifica della Nations League con 31 punti e si qualificano alla Final Six di Pechino. Le azzurre, in caso di vittoria della Turchia con il Belgio, scalerebbero al terzo posto.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments