VOLLEY

Volley: Civitanova vince soffrendo, a Modena la sfida tra seconde. Rullo Conegliano tra le donne  

La Lube passa a fatica 3-1 contro Vibo Valentia penultima, la Leo Shoes batte 3-1 Trento. Al femminile nona vittoria su nove per la capolista

  • A
  • A
  • A

La Lube Civitanova mantiene il percorso netto in Superlega, ma Vibo Valentia, penultima, rende la vita difficile alla capolista prima di cedere 3-1 (27-25 18-25 17-25 21-25). Al secondo posto solitario c’è Modena che nello scontro diretto vince 3-1 con Trento (22-25 25-23 25-22 25-21) dopo una splendida sfida. In Serie A1 femminile Conegliano spazza via 3-0 Scandicci (25-23 25-10 25-15), Novara cade in casa 3-1 contro Monza.

SUPERLEGA

Civitanova fa nove su nove in campionato, eppure il 3-1 contro Vibo Valentia (27-25 18-25 17-25 21-25) è meno semplice di quanto si possa pensare, nonostante la profonda differenza tra le squadre. La Lube scivola indietro di un set con l’ace di Aboubacar a concretizzare la quarta palla set per Vibo che poi subisce il sorpasso della Lube, concretizzato da un grande Leal nel secondo parziale e dalla coppia Bruno-Simon nel terzo. Quarto set in cui Vibo torna a dare battaglia con grande intensità, ritrovandosi anche avanti di tre lunghezze sul 20-17, prima che Civitanova si scuota e infili un terrificante parziale 8-1 che regala alla Lube il successo. Alle spalle di Civitanova c’è Modena che si aggiudica lo spareggio tra seconde contro Trento 22-25 25-23 25-22 25-21. Sfida che rimane sembra bella, intensa ed equilibrata, con gli ospiti che si prendono il primo set con l’ace di Russell e la diagonale di Kovacevic. Secondo parziale ancora in bilico fino alla fine, serve un errore di misura di Russell, confermato dopo lunga review, per rimettere in parità il conto dei set, con Modena che avanza grazie al terzo set con i colpi finali di Holt e Anderson. Quarto set in cui un super attacco in diagonale stretta di Zaytsev spinge Modena avanti sul 17-11, Trento però non molla e risale fino al 23-20 prima di cedere definitivamente. Tra Modena e Trento ecco Perugia che senza grosse difficoltà risolve la pratica Ravenna 25-14 25-18 25-18, con un punteggio che racconta abbastanza bene l’andamento di una sfida in cui a fare la voce grossa per la Sir sono soprattutto Hoogendoorn, Russo e Podrascani. Infine doppio sorriso lombardo per Milano, che batte in trasferta Sora 26-24 18-25 17-25 18-25, e Monza che passa sul campo di Verona 25-21 25-19 25-21. La Powervolley finisce indietro di un set, prima di scuotersi, impattare nel punteggio grazie al secondo set e dilagare negli ultimi due parziali della sfida. Monza invece mette la testa avanti e non si volta più indietro, contro una Verona che nel primo set resta aggrappata nel punteggio fino alla fine del parziale, cedendo invece più nettamente nel secondo e terzo set.

 

SERIE A1 DONNE

Continua senza pausa la corsa di Conegliano in testa alla classifica, anche Scandicci non può nulla contro la capolista che chiude la partita 25-23 25-10 25-15, soprattutto grazie a una Paola Egonu che imperversa nel corso di tutta la sfida. Primo set in cui Scandicci resta attaccata nel punteggio e annulla tre set balls, prima di inchinarsi a una diagonale meravigliosa proprio di Egonu che non si ferma in un secondo set senza storia, chiuso dall’ace di una De Kruijf anche lei in ottima forma. Terzo parziale in cui Egonu frantuma la difesa di Scandicci a ripetizione, prima del sigillo finale di Folie. Nove vittorie su nove partite per la Imoco Volley. Firenze batte in casa Bergamo 3-1 (25-18 28-26 22-25 25-16) e sale al terzo posto in classifica. Primo set che si spacca quando dal 9-9 le padrone di casa fuggono fino al 17-10, Bergamo cerca di rientrare arrivando fino al 20-18 prima di incassare cinque punti filati, secondo parziale estremamente equilibrato. Ospiti avanti di quattro sul 15-11, ma riprese da Firenze che poi la spunta ai vantaggi, prima di cedere in un terzo parziale in cui Bergamo è sempre in vantaggio. Passato il momento a vuoto, però, Firenze riparte e nel quarto set allunga fino al 22-13 prima di definire il successo che le consente di sorpassare Novara. La Igor Gorgonzola infatti è sconfitta in casa da Monza 3-1 (22-25 25-22 16-25 21-25) che nel primo set va sotto anche di sei prima di rientrare e piazzare il sorpasso nel finale. Novara si riprende pareggiando nel secondo set, prima di cedere di schianto nel terzo e subire un’altra rimonta ospite nel finale del quarto che chiude la sfida. Nelle zone più calde della classifica terzo successo stagionale per Filottrano e seconda gioia in campionato per Caserta. La Polisportiva passa 3-1 sul campo di Brescia (25-23 21-25 16-25 22-25) rimontando dopo essere scivolata indietro nel primo set, vinto dalle padrone di casa con due punti filati sul 23 pari. Filottrano però ribalta il punteggio con un secondo e un terzo set di grande personalità, prima di conquistare il successo grazie a un quarto parziale equilibrato e che si decide solo nel finale. Netta anche l’affermazione di Caserta 3-0 su Perugia (25-16 25-21 25-20), al termine di tre set che vedono le campane sempre avanti e in controllo del punteggio. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments