VOLLEY

Volley: Civitanova e Modena mostrano i muscoli, Conegliano non sbaglia un colpo

Nella prima giornata della Superlega vittorie per 3-0 per i campioni d'Italia e Zaytsev e compagni, tra le donne è 3 su 3 per le venete

  • A
  • A
  • A

Le big della Superlega mostrano i muscoli sin dalla prima giornata di campionato. I campioni d'Italia di Civitanova nonostante qualche sofferenza battono infatti Piacenza in tre set, il solito Ivan Zaytsev guida Modena in un rotondo 3-0 su Padova, Perugia si impone al tie-break in una sfida eterna con Latina. Nella serie A1 femminile Conegliano trova la terza vittoria su tre travolgendo Filottrano (3-0), Firenze vince a Caserta e fa 2 su 2.

SUPERLEGA
Non poteva iniziare meglio la nuova stagione dei campioni d'Italia della Lube Civitanova, che pur faticando non poco con una coriacea Piacenza vince la prima di campionato in tre set. Termina 26-24, 27-25, 25-20 per i marchigiani, in cui oltre a Simon sono decisivi Ghafour e D'Hulst partiti dalla panchina. Chi risponde presente è Modena, che strapazza Padova in tre set (25-21, 25-19, 25-15) sotto la guida del solito immenso Ivan Zaytsev: il nazionale azzurro non solo è la solita macchina da punti in attacco, ma è perfetto anche nella fase difensiva. Lo dimostra nel momento più delicato della partita, ossia quando Padova tenta il sorpasso nel secondo set: proprio qui il capitano piazza 10 punti nel parziale. Grande vittoria anche per Trento, che si impone per 3-0 a Ravenna rovinando parzialmente la festa della rinnovata Consar, che soprattutto nel primo set se la gioca alla pari contro la temuta avversaria (finisce 26-28, 15-25, 21-25). Altrettanto squillante la vittoria di Verona su Sora (25-19, 25-20, 25-17), mentre Perugia deve sudare al Palasport di Cisterna per avere ragione di una coriacea Latina. Gli umbri riescono infatti a vincere solo al tie-break contro una Top Volley che si trova spesso a inseguire ma non molla mai. Alla fine è la Sir Safety a prevalere con il punteggio di 27-29, 29-27, 22-25, 25-18, 14-16.

SERIE A1 FEMMINILE
Dopo appena tre partite di campionato sembra già una sentenza: Conegliano, con Paola Egonu a disposizione, è una macchina finora assolutamente inarrestabile. Lo scopre anche Filottrano, che se la gioca nel secondo e terzo set ma perde in maniera piuttosto netta (11-25, 23-25, 23-25). Dall'altra parte le venete raccolgono la terza vittoria in altrettante partite di campionato, dando l'impressione di potersi anche permettere dei momenti di pausa all'interno della partita. E infatti Egonu non è continua, ma quando fa sul serio fa male alla Lardini. A rispondere alle campionesse d'Italia al momento è Firenze, che sbanca Caserta e al momento insegue con due vittorie su due partite giocate. Finisce 3-1, con le ospiti capaci di riorganizzarsi dopo il primo set perso e di imporsi con i parziali di 25-18, 25-27, 21-25, 22-25. La vera impresa di giornata è però firmata da Brescia, che riesce a prevalere al tie-break su una sorpresa Novara. Al PalaIgor Gongorzola le padrone di casa sono costrette sempre a inseguire, e anche a rinunciare a Mlakar per una distorsione alla caviglia, quindi perdono 22-25, 25-22, 23-25, 30-28, 13-15. Prima vittoria stagionale invece per Monza, capace di sorprendere Bergamo all'Allianz Cloud di Milano: finisce 27-29, 25-12, 25-16, 25-23 per le brianzole guidate da Serena Ortolani e Anna Danesi. Altre vittorie lombarde sono quelle di Busto Arsizio (3-0 su Chieri, con i parziali di 25-15, 25-19, 25-19) e Casalmaggiore nella trasferta di Perugia (22-25, 25-22, 21-25, 17-25).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments