L'UNIONE FA LA FORZA

Pallavolisti e procuratori in coro: "Portiamo avanti la stagione"

Le due associazioni uniscono le forze e scrivono una lettera indirizzata a Federazione e Leghe

  • A
  • A
  • A

Associazione Italiana Pallavolisti e Associazione Procuratori Volleyball fanno squadra e inviano una lettera urgente, indirizzata ai presidenti di Federazione Italiana Pallavolo, Lega Pallavolo Serie A Femminile e Lega Pallavolo Serie A. È un momento delicato e le parti chiedono di essere informate, coinvolte e ascoltate.

"Egregi Presidenti, si informano gli organismi federali ed istituzionali che la neocostituita Associazione Italiana Pallavolisti (AIP) e l’Associazione Procuratori Volleyball (APV), in perfetta sinergia e con autentico spirto di collaborazione, hanno avviato un percorso di confronto nel comune intento di tutelare rispettivamente gli interessi collettivi e individuali di tutti gli Atleti rappresentati.

La situazione emergenziale contingente non sembra offrire segnali incoraggianti per il prosieguo della stagione agonistica, per questo è interesse delle associazioni rappresentative manifestare la piena e consapevole volontà di proseguire - compatibilmente con le disposizioni governative - nell’attività agonistica di ogni ordine e grado, ricercando con protocolli condivisi i massimi livelli di tutela per la salute degli Atleti.

Per il bene dell’intero movimento pallavolistico italiano, si evidenzia agli organi federali come ogni valutazione e/o decisione che coinvolga gli interessi degli Atleti, principali protagonisti di questo sport e destinatari diretti di ogni singolo provvedimento, non possa prescindere da una preliminare informativa e da un corretto e leale contraddittorio con i loro rappresentanti.

Tanto premesso, le associazioni rappresentative formalmente chiedono alla Federazione Italiana Pallavolo e alle Leghe riconosciute, in persona dei rispettivi Presidenti pro tempore, di essere preventivamente informate e direttamente coinvolte in ogni confronto, iniziativa e/o decisione (presente e futura) che riguardi gli interessi degli atleti ed il regolare prosieguo dei campionati di ogni genere e grado.

Certi che non si potrà continuare ad essere indifferenti dinanzi alla voce degli Atleti e con l’auspicio di poter avviare nell’immediato un proficuo percorso di collaborazione e confronto negli opportuni tavoli di lavoro, si resta in attesa di un cortese e sollecito riscontro in merito".

La lettera è stata firmata da Giorgio De Togni, presidente di AIP, e da Annarita Sensini, presidente dell'Associazione Procuratori.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments