L'ALLARME

Coronavirus, la FIPAV ferma la Serie B e il volley giovanile

Per salvaguardare i propri tesserati dopo i contagi da coronavirus nelle zone di Cremona e Lodi la Federazione Italiana Pallavolo ha optato per la sospensione di diverse partite tra Serie B, C e campionati giovanili

  • A
  • A
  • A

Dopo le notizie relative ai contagi da coronavirus in Lombardia e Veneto, soprattutto nelle zone tra Codogno, Casalpusterlengo e Padova, la Federazione Italiana Pallavolo si unisce alla FIPAV di Cremona e Lodi e dispone delle misure cautelari per salvaguardare la salute dei propri tesserati. Per questo motivo, sono state annullate diverse gare provinciali e regionali in programma nel weekend tra il 22 e il 23 febbraio.

Oltre al Comitato Territoriale FIPAV Cremona Lodi, che comunica di aver "disposto la sospensione di tutte le gare di tutti i campionati di ogni ordine e grado fino alla giornata di lunedì 24 febbraio compreso", anche la FIPAV (con scopo precauzionale e poi con l’obiettivo di salvaguardare comunque il regolare svolgimento dei campionati) "determina la sospensione di Serie B Maschile - gironi A, B e C -, Serie B1 femminile - gironi A e B -, Serie B2 femminile – gironi B, C, D, E della giornata in programma nei giorni 22 e 23 febbraio, che sarà recuperata a data da destinarsi". Per evitare complicazioni, anche la pallavolo trentina si ferma dalla Serie C fino alle categorie giovanili.

La FIPAV invita inoltre i Comitati Regionali e Territoriali di LombardiaEmilia-Romagna e Veneto, così come le leghe di Serie A maschile e femminile a prendere analoghi provvedimenti, a salvaguardia della salute comune: "La Federazione, rimanendo in costante contatto con gli organismi e le istituzioni sportive e intergovernative, si riserva di prendere ulteriori provvedimenti e di dare ulteriori comunicazioni nel corso delle prossime ore".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments