Coppa Davis: l'Argentina fa la storia, è il suo primo trionfo

A Zagabria un grande Delbonis firma il punto decisivo che stende Karlovic e fa piangere la Croazia: finisce 3-2 con Maradona in delirio sugli spalti

Afp

Storica impresa dell'Argentina che a Zagabria batte 3-2 la Croazia e vince per la prima volta la Coppa Davis. A firmare il punto decisivo è Delbonis che batte in tre set Karlovic completando una rimonta iniziata nel pomeriggio grazie a Del Potro, capace di stendere Cilic in cinque set dopo avere perso i primi due. Festa grande anche sugli spalti dove la torcida argentina, trascinata da uno scatenato Maradona, si gode un momento atteso da una vita.

L'Argentina scrive, finalmente, la storia. Dopo quattro finali perse (contro gli Stati Uniti nel 1981, con la Russia nel 2006 e con la Spagna nel 2008 e 2011) la squadra capitanata da Daniel Orsanic si prende la rivincita iscrivendo per la prima volta il proprio nome nell'albo d'oro. A crollare sul veloce indoor dell'Arena Zagreb di Zagabria - sfiancato dalla fatica e dalla gioia - è Federico Delbonis dopo un diritto sbagliato di Karlovic: l'argentino, eroe di giornata insieme a Juan Martin Del Potro, si impone in tre set sul croato col punteggio di 6-3, 6-4, 6-2 trasformando in realtà il sogno di mettere in bacheca la prima Insalatiera d'Argento. Un trionfo meritatissimo anche per il cammino trionfale fino a Zagabria: dopo avere battuto in trasferta Polonia e Italia rispettivamente al primo turno e ai quarti di finale, l'Argentina - prima Nazionale sudamericana a vincere la Davis - aveva estromesso la Gran Bretagna di Andy Murray vincendo 3-2 a Glasgow.

La domenica da sogno dell'Argentina, cominciata con la Croazia avanti 2-1 dopo i primi due singolari di venerdì e il doppio di sabato, ha anche il nome dell'eroico Juan Martin Del Potro, capace di ristabilire la parità nel punteggio grazie a una straordinaria rimonta ai danni di Marin Cilic: l'argentino, medaglia d'argento ai Giochi di Rio 2016, si era imposto 6-7, 2-6, 7-5, 6-4, 6-3 dopo una battaglia durata 4 ore e 53 minuti. Ed è stata questa la partita che ha segnato la svolta anche nel tifo sugli spalti dell'Arena Zagreb con la nutritissima torcida albiceleste - capeggiata da Diego Armando Maradona – capace di sovrastare il pubblico di casa con un tifo da stadio. Nell'albo d'oro della Coppa Davis l'Argentina succede alla Gran Bretagna che lo scorso anno si era imposta 3-1 sul Belgio.

TAGS:
Tennis
Coppa davis
Argentina
Croazia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X