TENNIS

Tennis, Us Open: Medvedev rovina il sogno di Djokovic, niente Grande Slam

Il serbo crolla in finale perdendo il quarto Slam del 2021, il russo praticamente perfetto: 3-0 (6-4, 6-4, 6-4)

  • A
  • A
  • A

Il sogno di Nole Djokovic si spegne in finale degli Us Open: niente Grande Slam per il serbo, che prende una batosta da Daniil Medvedev, praticamente perfetto nelle due ore e 17' di partita. Finisce 3-0 (6-4, 6-4, 6-4) per il russo all'Arthur Ashe Stadium di New York, dove Djokovic manca il quarto Slam del 2021 che gli avrebbe consentito di diventare il terzo tennista nella storia a vincerli tutti nello stesso anno solare.

Djokovic, numero 1 al mondo e 20 Slam vinti sin qui (come Federer e Nadal), dunque segue il destino di Crawford (1933) e Hoad (1956) che si erano fermati dopo tre Slam mentre Medvedev, numero 2 al mondo, vince il suo primo major in carriera. Per il russo doppia impresa, visto che ha dovuto "giocare" anche contro il pubblico, che ha fischiato spesso e volentieri in occasione delle sue prime palle: New York voleva vedere la grande impresa di Djokovic.

Gran parte della finale si è giocata sul micidiale servizio di Medvedev e dagli errori, soprattutto sotto rete, del serbo. A metà del secondo set sono iniziati a crollare anche i nervi a Nole fino alla chiusura di partita, quando è sembrato quasi in lacrime all'ultimo cambio campo. Le lacrime sono invece uscite dagli occhi del russo dopo il colpo della vittoria mentre Djokovic (molto sportivo nell'abbracciare il rivale) è rimasto in silenzio, quasi impietrito, nell'accettare la fine del grande sogno, fino a quando gli applausi di New York gli hanno strappato un sorriso a spezzare gli occhi rossi dalla delusione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments