Tennis, US Open: Federer è perfetto e va ai quarti, Goffin steso in tre set  

Lo svizzero è impeccabile e non lascia scampo al belga

  • A
  • A
  • A

Roger Federer conquista i quarti di finale agli US Open con una vittoria perentoria contro il belga Goffin, battuto senza possibilità di replica in tre set con il punteggio finale di 6-2, 6-2, 6-0 in appena un’ora e diciannove minuti di gioco. Lo svizzero gioca il suo tennis senza esitazioni, con l’avversario costretto ad errori a ripetizione, intervallati dai colpi magistrali di Federer che divertono il pubblico sugli spalti.

Goffin è reduce dalla finale sul cemento di Cincinnati, ma contro questo Federer c’è davvero poco da fare. Lo svizzero infila un’altra grande prestazione che fa seguito alla convincente vittoria contro Evans del turno precedente. Match che inizia in maniera vivace, con un break per parte nei primi quattro giochi della sfida. Dal 2-2 in avanti però lo svizzero non lascia più nulla al proprio avversario e si invola verso la conquista del primo set: ace per tenere il servizio nel quinto gioco, risposta profondissima per forzare Goffin all’errore e piazzare un altro break, altro game di battuta fantastico e infine scambio vinto sulla diagonale con Goffin che stremato manda in rete l’ultima palla del parziale di apertura che finisce 6-2.
Secondo set in cui Federer si sistema subito in una posizione comoda, quando nel quarto game sfrutta un’altra serie di errori di Goffin, conclusa con un rovescio che consente allo svizzero di strappare il servizio al belga. Come nel primo parziale Goffin reagisce e grazie a un insolito doppio fallo di Federer si riprende subito il break concesso. L’equilibrio però dura poco perché è ancora lo svizzero a strappare la battuta a Goffin grazie a un errore in uscita dal servizio del belga che lo fa indietreggiare sul 4-2. Federer che si prende anche il secondo set grazie ad un meraviglioso rovescio da applausi che manda fuori giri Goffin per un altro 6-2.
Terzo parziale ancora di più senza storia. Nuovo doppio break di Federer, con Goffin preso a pallate da fondo campo dai colpi profondi e potenti dello svizzero. Il belga spedisce in rete anche la pallina che regala il 4-0 al campione elvetico e scuote la testa, sconsolato per quanto i suoi tentativi di rientrare non abbiano alcun tipo di effetto. Si chiude così la sfida dopo un’ora e diciannove minuti di gioco con Federer che si congeda dal pubblico con uno straordinario passante lungolinea che manda i titoli di coda con il 6-0 che certifica i quarti di finale per lo svizzero.
 

Federer che nei quarti di finale incontrerà Dimitrov che si sbarazza in tre set dell’australiano De Minaur con il punteggio di 7-5, 6-3, 6-4. Primo set in equilibrio che viene risolto dal break del bulgaro nel dodicesimo gioco che evita così il tie break, secondo parziale in cui Dimitrov strappa il servizio per il 3-1 e conferma il break fino a chiudere 6-3, terzo set in cui il bulgaro va avanti 4-3 sul servizio di De Minaur prima di concludere senza affanni. 
 
TABELLONE FEMMINILE
Saluta gli US Open la numero 2 al mondo, l’australiana Barty, che viene eliminata dalla cinese Qiang: finisce 6-2, 6-4. Fuori anche la numero 3 Pliskova che pure si porta avanti di un set contro l’inglese Konta vincendo 7-6 (1). Inizia però la rimonta della britannica, con la Pliskova non in perfette condizioni e con una vistosa fasciatura alla coscia sinistra che cede 6-3, 7-5 e viene così eliminata. Avanza ai quarti di finale anche Serena Williams che passa in due set 6-3, 6-4 contro la croata Martic, nonostante una distorsione alla caviglia nel quinto game del secondo set quando con un grande dritto strappa il servizio all’avversaria.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments