L'ANNUNCIO

Tennis, Nadal rinuncia agli US Open: "La pandemia non è sotto controllo"

Il vincitore dell'edizione 2019 non volerà a Flushing Meadows: "Decisione che non avrei mai voluto prendere, ma ho seguito il mio cuore"

  • A
  • A
  • A

Rafa Nadal non prenderà parte all'edizione 2020 degli US Open. Il tennista spagnolo, trionfatore l'anno scorso, lo ha annunciato con un lungo messaggio sui social, spiegando che alla base della sua decisione ci sono i timori legati alla situazione epidemiologica globale: "Dopo una lunga riflessione ho deciso di non giocare gli US Open di quest'anno - ha scritto - La situazione nel mondo è estremamente complicata, i casi di Covid-19 stanno aumentando e sembra che la pandemia non sia ancora sotto controllo. È una decisione che non avrei mai voluto prendere, ma questa volta ho scelto di seguire il mio cuore, preferendo non viaggiare". L'altro grande assente sarà Roger Federer, che ha chiuso anzitempo la stagione a causa dell'infortunio al ginocchio e a una doppia operazione dalla quale sta recuperando.

Nadal ci ha comunque tenuto a sottolineare il suo dispiacere e la sua ammirazione per coloro che hanno lavorato per rendere possibile l'evento nonostante le complesse condizioni: "Sappiamo tutti quanto è duro il calendario quest'anno, dopo 4 mesi senza giocare, capisco e ringrazio tutti per gli sforzi che si stanno facendo per renderlo possibile. Abbiamo appena avuto la notizia che non verrà giocato l'Open di Madrid. Tutto il mio rispetto per l'Usta, per gli organizzatori degli US Open e per l'Atp, che stanno cercando di realizzare l'evento per i giocatori e per i tifosi che lo guarderanno in televisione in tutto il mondo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments