TIRO CON L'ARCO

Tokyo 2020, tiro con l'arco: Nespoli d'argento, trionfo del turco Gazoz

L'azzurro sconfitto 6-4 in finale: "Spero che adesso l'arco affascini la casalinga di Voghera"

  • A
  • A
  • A

Sfuma la medaglia d'oro per Mauro Nespoli nel tiro con l'arco alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L'azzurro è stato sconfitto in finale dal sorprendente turco Mete Gazoz per 6-4. Medaglia d'oro alla Turchia, quindi, argento all'Italia. Medaglia di bronzo al giapponese Takaharu Furukawa, che ha battuto il cinese di Taipei Tang Chih-Chun per 7-3 nella finalina di consolazione.

Per l'Italia è arrivata la medaglia numero 23 in questa edizione dei Giochi Olimpici, l'ottava d'argento. C’è amarezza per una finale per la medaglia d'oro persa dopo un buon inizio, ma la sensazione di delusione che traspare sul volto di Mauro Nespoli sparisce pochi secondi dopo il verdetto che premia il giovane avversario Mete Gazoz. L'atleta di Voghera, nonostante fosse il favorito nella finale contro il 22enne turco, viene sconfitto 6-4 dopo essere stato in vantaggio, inizialmente, per 2-0 e 3-1. Dopo l'argento a squadre di Pechino e l'oro di Londra, Nespoli ottiene così una medaglia individuale e al di là del metallo appena meno prezioso dell’oro, può comunque festeggiare un risultato importante per la sua carriera.

La finale, come detto, parte bene per l’atleta azzurro che, nel primo set, è in grado di imporsi 29-26 portandosi sul 2-0, sfruttando forse la tensione del suo avversario, alla prima finale olimpica. Il secondo set si conclude in parità sul 28-28, attribuendo un punto a ciascun atleta, ma è nel terzo che inizia la rimonta del turco, che supera 26-27 un Nespoli che fallisce in extremis una buona chance per pareggiare il conto e mantenere il vantaggio. Gli ultimi due set vedono il livello della competizione alzarsi notevolmente e, dopo il 29-29 del quarto (4-4), Gazoz si impone nella quinta e decisiva frazione (26-29), regalando il primo oro di Tokyo 2020 alla Turchia. Durante la cerimonia di premiazione, comunque, Mauro Nespoli appare sorridente e orgoglioso della medaglia d'argento al collo che, insieme a quella di bronzo ottenuta al femminile da Lucilla Boari, rappresenta una grande soddisfazione per il movimento del tiro con l’arco italiano. A completare il podio c’è la medaglia di bronzo conquistata dal giapponese Takaharu Furukawa, idolo di casa, nella finalina contro Tang Chih-chun, atleta di Taipei Cinese.

NESPOLI: "ARGENTO VIVO NON ORO PERSO"
"È stata una giornata lunghissima. Di scontro in scontro ho ritrovato confidenza con questo palcoscenico che ho lottato per raggiungere. Sono davvero tanto contento. È stato un argento vinto non un oro perso sono contento di come ho saputo gestire le emozioni ed è un trampolino per poter continuare", ha commentato Nespoli dopo l'argento. "Il prossimo step è Parigi - ha aggiunto - E poi dopo il risultato di Aldo Montano penso non ci siano limiti di età, specie nell'arco. In Australia non ci sono mai stato, quindi 2032 perché no?". La chiusura è per una battuta: "Spero che adesso l'arco affascini la casalinga di Voghera".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments