NUOTO

Tokyo 2020, nuoto: impresa di Burdisso, è bronzo nei 200 farfalla

L'azzurro chiude al terzo posto la finale alle spalle dell'ungherese Milak e del giapponese Honda: quattordicesima medaglia per l'Italia ai Giochi

 

  • A
  • A
  • A

Impresa di Federico Burdisso, che regala all'Italia la 14esima medaglia alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L'azzurro, infatti, conquista il bronzo nella finale dei 200 metri farfalla fermando il cronometro in 1'54"45 e anticipando di appena 7 centesimi Tamas Kenderesi. L'oro va all'ungherese Kristof Milak, che con il tempo di 1'51"25 fa segnare il nuovo record olimpico. Argento al Giappone, secondo grazie a Tomoru Honda.

Un terzo posto dal sapore dolcissimo per Burdisso, che regala all'Italia la quattordicesima medaglia, nonché l'ottavo bronzo, di questa spedizione azzurra a Tokyo 2020. Il 19enne compie una vera impresa al termine di una finale dei 200 farfalla che lo vede assoluto protagonista: dopo un'ottima partenza ai blocchi e dopo la prima vasca, l'unico ad anticiparlo è il sudafricano Chad le Clos, con Burdisso addirittura davanti allo strafavorito Kristof Milak, che però esce alla distanza. L'ungherese, infatti, prende il largo nella parte centrale della gara, facendo il vuoto dietro di sé e prenotando l'oro con largo anticipo. A seguire, il giapponese Honda, bravo a presentarsi agli ultimi 50 metri alle spalle del solo Milak.

Le ultime bracciate si trasformano, dunque, in una vera e propria volata per il bronzo: ad aggiudicarsela è proprio Federico Burdisso, che conquista il terzo posto fermando il cronometro in 1'54"45, vale a dire appena 7 centesimi in meno rispetto all'altro ungherese in gara, Tamas Kenderesi, che chiude in 1'54"52. Vittoria meritatissima per l'ungherese Kristof Milak, che ora, nei 200 farfalla, detiene in contemporanea l'oro, il record del mondo (1'50"73) e il record olimpico (1'51"25), fatto segnare proprio nella finale del Tokyo Acquatics Centre. Grande soddisfazione per il padrone di casa Tomoru Honda, che regala al Giappone l'argento con il tempo di 1'53"73.

BURDISSO: "NON VOLEVO FARE LA GARA"
"Negli ultimi tempi ho avvertito molto stress: questa gara non volevo neanche farla. Ma ora sono molto contento". Sono le prime parole, ai microfoni di Rai Sport, di Federico Burdisso, medaglia di bronzo nei 200 delfino di Tokyo 2020. "Devo ancora realizzare bene, è stata un'Olimpiade po' strana, faccio un po' fatica ad accorgermi di quello che mi accade attorno. Il secondo posto era alla mia portata, comunque mi accontento del terzo posto". 

Vedi anche Tokyo 2020, nuoto: Federica Pellegrini chiude settima nei 200 stile libero Olimpiade Tokyo 2020 Tokyo 2020, nuoto: Federica Pellegrini chiude settima nei 200 stile libero

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments