Olimpiadi

Tokyo 2020, l'imperatore Naruhito aprirà i Giochi: l'ipotesi rinvio è sempre più lontana

L'agenzia stampa della casa imperiale ha confermato la presenza all'inaugurazione, ci saranno anche Macron e la first lady degli Usa. L'Italia sfilerà per 18esima

  • A
  • A
  • A

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 non verranno rinviate: è quanto si può dedurre dall'annuncio della presenza dell'imperatore Naruhito alla cerimonia d'apertura, durante la quale il capo della famiglia imperiale del Giappone dichiarerà l'inizio della kermesse. Nonostante i dubbi sollevati nei giorni precedenti, questa ufficialità certifica il regolare svolgimento dei Giochi. Sono ormai lontani i fantasmi di un secondo rinvio.

L'imperatore, per l'occasione, incontrerà il presidente del Cio Thomas Bach al Palazzo Imperiale giovedì pomeriggio e i dignitari stranieri nel pomeriggio di venerdì stesso, prima di spostarsi per la cerimonia d'apertura. I membri della famiglia imperiale non parteciperanno però ad altri eventi olimpici, in linea con la decisione del Giappone di non aprire al pubblico gli impianti che ospiteranno le gare, per contrastare la pandemia di Covid-19. Secondo un funzionario del governo, però, l'imperatore giapponese potrebbe non usare il termine "celebrare" o "festeggiare" al momento di dichiarare aperti i Giochi Olimpici. A causa della pandemia, il governo e il comitato organizzatore stanno pianificando di omettere la parola, usata come consuetudine nelle precedenti cerimonie d'apertura.

Non solo l'imperatore, però: i leader di almeno 15 paesi e di diverse organizzazioni internazionali saranno in Giappone per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo. Un numero in calo rispetto ai circa 40 che hanno partecipato allo stesso evento per i Giochi di Rio de Janeiro nel 2016. Saranno una settantina i funzionari di governo alla cerimonia, ma il numero di Vip stranieri che parteciperanno allo stadio nazionale venerdì sera potrebbe subire delle variazioni. Il presidente francese Emmanuel Macron e il primo ministro mongolo Luvsannamsrai Oyun-Erdene sono tra i leader mondiali che hanno annunciato la loro presenza, così come la first lady statunitense Jill Biden. Il basso numero di politici presenti è certamente riconducibile alla pandemia, che ha spinto molti capi di stato a rinunciare al loro posto.

L'ultima notizia arriva sull'ordine delle nazioni durante l'evento, con l'Italia che sarà la 18esima a sfilare nell'impianto. Si segue infatti l'alfabeto giapponese, così gli atleti azzurri seguiranno Israele e precederanno Iran e Iraq. Come da tradizione ad aprire la cerimonia sarà la Grecia, seguita poi da team dei rifugiati. In chiusura i padroni di casa del Giappone. Prima di loro, novità, ci saranno Francia e Stati Uniti che ospiteranno i Giochi nel 2024 a Parigi e nel 2028 a Los Angeles.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments