NUOTO

Tokyo 2020, favola Tom Dean: medaglia d’oro dopo aver sconfitto due volte il Covid

“È la più grande impresa della mia vita” ha detto il britannico dopo il trionfo

  • A
  • A
  • A

Se i Giochi di Tokyo, pur a porte chiuse, sono quelli della ripartenza dello sport a livello globale, fra i personaggi copertina c'è senza dubbio Tom Dean. Il nuotatore britannico per arrivare alle Olimpiadi il Covid-19 lo ha sconfitto per ben due volte e in Giappone è riuscito a trionfare nei 200 stile libero. “È la più grande impresa della mia vita - ha detto emozionato - avere questa medaglia al collo è un sogno che diventa realtà".

Getty Images

Difficile dargli torto visto che a gennaio, a tre mesi dai trials nazionali, era isolato in casa. Per lui si trattava della seconda esperienza con il Covid in soli quattro mesi ma questa volta, a differenza della prima, i sintomi c'erano tutti. Prima di rientrare in vasca infatti ci sono volute 7-8 settimane e Tokyo sembrava "a milioni di chilometri" di distanza.

Dean, classe 2000, non è mai stato in pericolo di vita "ma quando fai uno sport che è piuttosto pesante sul sistema cardiovascolare, e vedi che stai tossendo e la malattia sta colpendo i tuoi polmoni sei preoccupato per come puoi ricostruire il tuo futuro", racconta. La domanda che rimbombava nella testa di Dean era una sola: "Come posso portare avanti un solido blocco di lavoro prima delle gare di qualificazione olimpica?".

Tutto sembrava svanito ma la risposta è giunta dal suo allenatore David McNulty che non ha mai mollato invitando il 21enne a non perdersi d'animo. La sua vittoria è stata una sorpresa anche all'interno del team Gb. Il più accreditato per la medaglia d'oro infatti era il compagno di squadra Duncan Scott, finito invece argento a soli quattro centesimi di distanza per un'incredibile doppietta che i britannici attendevano dal 1908. “È stato fantastico, con quello che ha passato quest'anno è veramente una vittoria speciale", ha detto Scott rendendo merito all'amico rivale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments