Rio 2016, Beach Volley: Nicolai e Lupo da sogno

Vittoria al tie break contro la coppia russa Krasilnikov-Semenov: gli azzurri si giocano l'oro contro il Brasile

di SALVATORE RIGGIO

Nicolai-Lupo, Afp

Continua il sogno di Paolo Nicolai e Daniele Lupo, che volano in finale battendo la coppia russa Krasilnikov-Semenov 2-1 (15-21; 21-16; 15-12), così come avevano fatto qualche settimana fa agli Europei. Per il nostro beach volley è un risultato storico: adesso la coppia italiana si giocherà l'oro contro i brasiliani Alison Cerutti e Schmidt Bruno Oscar, campioni del mondo in carica. Una gara disputata col cuore e ribaltata al tie break dopo la sconfitta al primo set.

Primo set al di sotto delle aspettative per i nostri azzurri (nonostante un inizio equilibrato sul 4-4), soprattutto per Daniele Lupo, che poi si sveglia con la schiacciata che vale il 15-11 per i russi. Ma è solo una fiammata perché la coppia Krasilnikov-Semenov scappa 17-11 e 18-13, per poi chiudere 21-15.

Nel secondo set l'Italia inizia meglio portandosi sul 6-2. Lupo rientra in gara, Nicolai non sbaglia, costringendo i russi a infrangersi contro i suoi centimetri e i suoi muri invalicabili. Krasilnikov-Semenov si rifanno sotto fino all’8-6, ma Lupo prima e Nicolai dopo riportano l'Italia sul 10-6. I russi sono così costretti a inseguire e vanno sotto 14-10. L'Italia non lascia scampo agli avversari e chiude sul 21-16.

Il tie break è da favola. Il primo punto è del duo Lupo-Nicolai, ma Krasilnikov riprende subito il match. Gli azzurri commettono due errori di fila e vanno sotto 7-5. Ma non è finita qui: basta una schiacciata forte e alta sulla mano di Semenov per portarsi sul 7-6. Sotto di un punto, Lupo e Nicolai non sbagliano in difesa, ribaltando le sorti del match (9-8). Sugli spalti i tifosi azzurri intonano "Seven Nation Army" dei White Stripes, che tanta fortuna portò alla Nazionale di calcio al Mondiale tedesco del 2006.

E' l'inizio del sogno perché Lupo è inarrestabile e Nicolai con la sua schiacciata ci fa volare sul 10-8. È una gara straordinaria, giocata con cuore e coraggio. I russi non si domano facilmente e accorciano (10-9), ma Lupo è ancora fenomenale nell'11-9 e nel 12-10. Sul 14-12 Nicolai sbaglia la battuta, rimettendo in corsa i russi (14-13), ma Lupo chiude al 15-13. Ed è la festa più grande del nostro beach volley: "Un sogno che si realizza, abbiamo lavorato tanto in questi 4 anni", dicono in coro i due azzurri. E adesso è lecito sognare l'oro.

TAGS:
Rio 2016
Beach Volley
Nicolai
Lupo

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X