QATAR 2022

Mondiali, Inghilterra-Iran è da record: 27 minuti di recupero

Tra le curiosità del match anche le sei sostituzioni per la squadra asiatica a causa del trauma cranico riportato dal portiere Beiranvand 

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Due tempi regolamentari e... due supplementari. Il recupero di Inghilterra-Iran, 14+10, diventati poi 13 per il rigore al Var fischiato al 124', entra nella storia dei Mondiali e, più in generale, del pallone. Protagonista assoluto l'arbitro brasiliano Claus, costretto a un maxi prolungamento della prima frazione a causa del brutto infortunio patito dal portiere iraniano Beiranvand e, nella ripresa, un po', diciamo così, fiscale, nel decretare 10 minuti di recupero tra sostituzioni e (poche) interruzioni del gioco. 

Le curiosità della gara non finiscono qui: l'Iran ha infatti usufruito di sei cambi, consentiti dal regolamento quando vi sia un "trauma cranico accertato" dai medici e a video in seguito a un infortunio. Nel caso specifico, come detto, si è trattato del brutto colpo che ha costretto Beiranvand ad abbandonare il campo dopo 20'. Il record del portiere sostituito prima in un Mondiale, come riporta il collega Giuseppe Pastore, spetta però a Pumpido, uscito dopo 11' in Argentina-URSS a Italia '90.

E' invece da primato la rete realizzata da Jude Bellingham, primo giocatore nato dal 2000 in avanti a segnare in un Mondiale. Rashford, invece, in gol 26 secondi dopo il suo ingresso in campo, si deve accontentare della seconda piazza dietro al danese Ebbe Sand che segnò dopo 16" in Danimarca-Nigeria 4-1 (1998).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti