Giro 2017, 18ª tappa: trionfa Van Garderen, Dumoulin sempre in rosa

Il ciclista della Bmc va a vincere a Ortisei, battuto in volata Landa, grande prova dell'olandese leader della generale

  • A
  • A
  • A

Tejay Van Garderen vince la 18ª tappa del Giro d'Italia, la Moena-Ortisei di 137 Km. Lo statunitense, in fuga dall'inizio della frazione, batte in volata Mikel Landa (Team Sky). La maglia rosa resta sulle spalle di Dumoulin che resiste agli scatti di Quintana e Nibali, dimostrando una grande forza e scattando addirittura nell'ultima e decisiva salita. L'olandese della Sunweb conserva 31" su Nairo Quintana e 1'12" su Vincenzo Nibali.

Frazione breve ma ricca di saliscendi, 5 GPM in soli 137 km di corsa. Già a Moena dopo pochi chilometri dalla partenza c'è la prima fuga, quattro uomini non di classifica riescono a conquistare un buon margine sul gruppo maglia rosa. Sul passo Valparola a questi si aggiungono altri corridori e il gruppo di testa diventa di 19 unità , tra questi Landa (Team Sky) e anche due uomini di Quintana (Movistar): Amador e Anacona, mentre a difendere i colori della Bahrain-Merida (team Nibali) c'è Siutsou.

Sulla terza salita di giornata il Passo Val Gardena cambia la situazione, la maglia rosa Dumoulin resta isolato, dopo che anche Ten Dam perde terreno dalla testa del gruppo, così Quintana prima e Nibali poi tentano lo scatto. Dumoulin (Sunweb) è bravo però a restare aggrappato ai migliori, e anche il tentativo di Quintana di scattare in discesa fallisce. Si arriva così all'ultima salita a 12 chilometri dalla fine, Landa e Van Garderen (Bmc) conservano il vantaggio sul gruppo degli inseguitori sull'ultima e decisiva salita; il Pontives. Quintana, con l'aiuto di Aancona prova ad allungare su Nibali e Dumoulin, ma il leader della generale non solo non perde terreno ma addirittura va all'attacco.

Nell'ultimo chilometro restano Van Garderen e Landa a giocarsi la vittoria e lo statunitense della Bmc dimostra di averne di più nell'ultimo scatto andando a vincere, per Landa arriva un altro secondo posto alla Corsa Rosa. Alle loro spalle chiudono Pinot e Pozzovivo, il francese guadagna così circa un minuto in classifica generale, portandosi a 1'36" su Dumoulin e soprattutto a 24" da Nibali. Domani è in programma un'altra frazione di alta montagna, la San Candido-Piancavallo di 191 Km, tappa caratterizzata da salite ma anche da tante discese che potrebbero regalare sorprese nelle prime posizioni della classifica generale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments