SLOVENIA-DANIMARCA 1-1

Euro 2024, Slovenia-Danimarca 1-1: Eriksen non basta, Janza firma il pareggio

Un gol per tempo e un punto a testa per le due formazioni nel gruppo C. Occasionissima per Hojlund e palo per Sesko

  • A
  • A
  • A

Slovenia-Danimarca 1-1 è il primo pareggio di Euro 2024. A Stoccarda, le formazioni di Kek e Hjulmand si sono divise la posta in palio nel gruppo C con Inghilterra e Serbia, non sfruttando pienamente le rispettive occasioni da gol. Vantaggio scandinavo firmato da Eriksen, 1100 giorni dopo il problema cardiaco all'esordio di Euro 2020, dopo un assist di tacco di Wind. Nella ripresa Oblak ha chiuso la porta all'ex Atalanta Hojlund e la Slovenia al 77', dopo un palo clamoroso di Sesko, ha trovato il pari con una conclusione di Janza deviata da Hjulmand.

LA PARTITA

Poche emozioni, tanta tattica e fisicità. Slovenia e Danimarca hanno fatto il gioco di Serbia e Inghilterra a Stoccarda, firmando il primo pareggio di Euro 2024 in una partita con poche occasioni da gol e tanti duelli in ogni zona del campo. Mentre tutti si aspettavano le giocate della nuova generazione di centravanti, Hojlund da una parte e Sesko dall'altra, a caratterizzare l'1-1 della prima partita del gruppo C è stato il solito Eriksen e l'esterno Janza, aiutato da una deviazione decisiva dell'ex Lecce Hjulmand.

La Danimarca ha confermato il tabù dell'esordio a un Europeo non riuscendo ad ottenere i tre punti nonostante una buona prova per oltre un'ora di gioco. Spaventata dal siluro di Sesko a fil di palo al quarto d'ora, la nazionale semifinalista nell'ultima edizione del torneo ha sbloccato il match un minuto più tardi con una giocata inventata da Wind (assist di tacco) e rifinita in porta da Eriksen. Un gol sperato, probabilmente sognato a distanza di 1100 giorni dall'esordio dell'ultimo Europeo quando la vita del centrocampista danese fu appesa a un filo dopo l'arresto cardiaco in campo. Sempre Eriksen su assist di Wind prima dell'intervallo ha avuto l'occasione per raddoppiare, girando però abbondantemente sopra la traversa il passaggio del compagno.

Nella ripresa la Danimarca ha avuto con Hojlund la grande occasione per chiudere il match, ma l'uscita di Oblak sui piedi dell'ex centravanti dell'Atalanta ha tenuto in corsa la Slovenia che da quel momento, quasi scossa, ha cambiato ritmo. Al 66' Cerin di testa ha sfiorato il pareggio, poi dieci minuti più tardi un'altra fiammata di Sesko ha fatto da preludio al ritorno in parità del match: il destro del centravanti del Lipsia si è stampato sul palo, ma sugli sviluppi del corner successivo all'azione la Slovenia ha trovato il pareggio con la conclusione deviata di Janza.

--

LE PAGELLE

Sesko 6,5 - Regala la prima emozione del match con una bordata da fuori area che sfiora il palo, poco prima del vantaggio danese. Nella ripresa riaccende l'entusiasmo dei suoi colpendo un palo clamoroso pochi attimi prima del pareggio.

Sporar 6 - Nel primo tempo è il più attivo della Slovenia e sulla fascia destra prova a creare qualche occasione da gol. Si perde sul più bello, mentre nella ripresa si divora la chance più importante del match.

Oblak 7 - Sul gol di Eriksen non può nulla, anticipato dalla conclusione del centrocampista. Il suo lo fa, invece, alla grande nella ripresa quando chiude Hojlund a pochi passi dalla porta tenendo la sua squadra in partita. 

Eriksen 7 - Millecentogiorni dopo chiude i conti col destino sbloccando il match d'esordio a un Europeo. Oltre alla rete, frutto di qualità e tecnica, è il faro dell'attacco danese e ogni volta che tocca il pallone prova a illuminare i compagni con le sue trame.

Wind 6,5 - Gioca al fianco di Hojlund, ma più che la punta si fa valere per il grande movimento per i compagni. Suo l'assist di tacco che libera Eriksen e anche una seconda occasione creata per il compagno. In zona tiro però non si fa mai vedere. 

Christensen 6,5 - Chiude ogni minimo varco all'attacco sloveno nel primo tempo e tutti i palloni alti sono suoi. Con esperienza e fisicità fa la differenza anche contro il talento di Sesko.

--

IL TABELLINO

SLOVENIA-DANIMARCA 1-1
Slovenia (4-4-2):
Oblak 7; Karnicnik 6, Drkusic 5,5, Bijol 6,5, Janza 6,5; Stojanovic 5,5 (22' st Verbic 6), Cerin 6, Elsnik 5,5 (30' st Celar 6), Mlakar 5,5 (30' st Stankovic 6); Sporar 6 (49' st Kurtic sv), Sesko 6,5 (49' st Brekalo sv). A disp.: Belec, Vekic, Balkovec, Balzic, Lovric, Horvat, Vipotnik, Zugelj, Zeljkovic, Ilicic. Ct.: Kek 6.
Danimarca (3-4-1-2): Schmeichel 6; Christensen 6,5, Andersen 6, Vestergaard 6; Bah 5,5, Hjulmand 6 (44' st Delaney sv), Hojbjerg 6 (38' st Norgaard sv), Kristiansen 6 (34' st Maehle sv); Eriksen 7; Wind 6,5 (38' st Dolberg sv), Hojlund 5,5 (38' st Poulsen sv). A disp.: Hermansen, Ronnow, Kjaer, Jensen, Delaney, Skov Olsen, Jorgensen, Damsgaard, Dreyer, Kristensen, Bruun Larsen. Ct.: Hjulmand 5,5.
Arbitro: Scharer (Svizzera)
Marcatori: 17' Eriksen (D), 32' st Janza (S)
Ammoniti: Stojanovic, Celar (S); Hjulmand (D)
Espulsi: nessuno

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti