Gioia Eder: "Mi sono fatto trovare pronto, la nostra forza è il gruppo"

Esulta anche Zaza: "Soddisfatti della qualificazione, contento dell'esordio"

Eder, Afp

E' il ritratto della felicità Eder al triplice fischio di Italia-Svezia: "La Svezia è una squadra molto tosta, noi ci abbiamo creduto tanto, fino alla fine e meritavamo vittoria". La rete dell'attaccante dell'Inter che regala gli ottavi agli Azzurri arriva dopo un periodo difficile per la punta: "Era tanto che non segnavo, ma il calcio è così, questo gol mi ripaga del duro lavoro fatto, sono felicissimo".

"Se possiamo arrivare in fondo? Vedremo - ha detto il numero 17 azzurro - Ma dobbiamo lottare per non avere rimpianti. In questo Europeo non ci sono partite facili, tutte le squadre sono di ottimo livello, la nostra forza è il gruppo, lo si è visto anche al momento del gol, quando tutti si sono alzati per esultare insieme, anche quelli che hanno avuto poco spazio". Sulle difficoltà a creare occasioni trovate dalla nostra Nazionale nel primo tempo l'attaccante azzurro ha detto: "La Svezia gioca con una linea a 4 molto compatta, è difficile trovare spazi, ma nel secondo tempo abbiano fatto meglio, Conte ci ha detto di giocare più sulle fasce e ci siamo riusciti, ma la cosa più importante è che abbiamo vinto". Infine la chiusura sul gol che mancava da troppo tempo: "Il calcio è così. In un anno possono capitare belle cose e momenti difficili, poi arrivano anche queste gioie. Il lavoro che ho fatto giocando poco all'Inter nell'ultimo mese sta ripagando, mi sono fatto trovare pronto".

ZAZA: "BUFFON? AVEVO L'ANSIA..."

Raggiante anche Zaza, che ha fatto il suo esordio in un Europeo e servito a Eder l'assist per il gol vittoria: "Mi sono buttato sul quel pallone perchè Giorgio (Chiellini ndr.) dice che lui sa fare gli assist con le mani - scherza la punta della Juve - comunque io non c'entro, è stato bravissimo Eder". Così come il match winner, anche Zaza arriva da una stagione in cui è stato impiegato poco: "Sono contento a livello personale per l'esordio e perchè sono riuscito a dare una mano alla squadra. Il Mister farà le sue scelte, lui sa cosa posso dare, ma comunque l'Europeo è lungo e ci sarà spazio per tutti. Siamo tutti felici, la nostra forza è il gruppo".
In chiusura una battuta su Buffon, che stavolta si è appeso alla traversa senza scivolare: "Avevo l'ansia quando si è aggrappato, per fortuna è andata bene..."

TAGS:
Euro 2016
Italia
Svezia
Eder