SPAGNA

Spagna, ancora insulti a Morata e Luis Enrique lo difende: "Ha tirato il rigore da infortunato"

Il ct: "Ha vissuto qualche esperienza difficile durante la competizione, ma è stato fantastico". La moglie denuncia sui social

  • A
  • A
  • A

L'errore dal dischetto di Morata contro l'ltalia ha infranto il sogno della Spagna di giocare la finale di Euro 2020, ma Luis Enrique non ha nulla da recriminare all'attaccante della Juventus. Anzi, lo difende a spada tratta esaltandone personalità e attaccamento alla maglia. "Morata ha un problema all’adduttore - ha spiegato il ct iberico -. Ha dimostrato la sua personalità, nonostante questo infortunio ha calciato un rigore".

Getty Images

Vedi anche Spagna, Luis Enrique: "Orgoglioso della squadra, l'Italia non vedeva l'ora di arrivare ai rigori" Euro 2020 Spagna, Luis Enrique: "Orgoglioso della squadra, l'Italia non vedeva l'ora di arrivare ai rigori"

"Ha vissuto qualche esperienza difficile durante la competizione ma è stato fantastico - ha continuato Luis Enrique riferendosi alle minacce ricevute dal giocatore nel corso del torneo -. Ha segnato ed è stato grande". Parole forti e chiare per sgombrare il campo da dubbi e perplessità sulle qualità di Morata e per ribadire la fiducia nei confronti della punta bianconera in maniera palese.  

ANCORA INSULTI SOCIAL A MORATA, LA MOGLIE DENUNCIA
Nuovi insulti via social ad Alvaro Morata e alla sua famiglia, questa volta dall'Italia, dopo la semifinale di ieri tra Italia e Spagna a Euro 2020, gara in cui l'attaccante della Juventus è andato a segno prima di sbagliare il rigore che ha qualificato gli azzurri in finale. A denunciare il fatto è la moglie del calciatore spagnolo, Alice Campello, che ha pubblicato nelle stories su Instagram alcune delle minacce ricevute. "Sinceramente non sto soffrendo per nessuno di questi messaggi, davvero - ha scritto la moglie di Morata - Non penso nemmeno sia un fattore di 'italiani' ma di ignoranza. Penso però che se fosse successo ad una ragazza più fragile sarebbe stato un problema. Ricordiamoci che è uno sport per unire non per sfogare le vostre frustrazioni. Spero davvero in un futuro si possano prendere provvedimenti seri per questo tipo di persone perché è vergognoso e inaccettabile".

STATISTICHE

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments