GIGANTE MASCHILE

Sci, Coppa del Mondo: Odermatt non sbaglia e domina l'ultimo gigante  

Lo svizzero, vincitore sia della classifica generale che di quella di specialità, batte Braathen e Meillard. Ultimo De Aliprandini

  • A
  • A
  • A

L'ultimo gigante della Coppa del Mondo di sci alpino 2022 va a Marco Odermatt. Lo svizzero, vincitore sia della classifica generale che di quella di specialità, trionfa a Courchevel con il tempo complessivo di 2'10"40, anticipando per quasi mezzo secondo il norvegese Lucas Braathen (+0"49), con l'altro elvetico Loic Meillard (+0"63) a completare il podio. Ultima posizione per Luca De Aliprandini, ventitreesimo a +3"15.
 

© Getty Images

L'ultimo gigante stagionale della Coppa del Mondo di sci alpino 2022 non poteva non andare a Marco Odermatt. Lo svizzero chiude al meglio una specialità che lo ha visto dominare in lungo e in largo anticipando tutti a Courchevel, aggiudicandosi il gradino più alto di un podio che accoglie un altro elvetico, Loic Meillard, terzo: in mezzo, il norvegese Lucas Braathen, che ha provato in tutti i modi a rovinare la festa del grande protagonista di stagione.

Odermatt mette le cose in chiaro già nella prima manche della mattinata, andando sotto i 65 secondi di prova (1'04"96 il tempo del leader della generale) e rifilando due decimi a Braathen. Nella seconda, il norvegese, pur non brillando, riesce a strappare, seppur momentaneamente, la vetta all'altro svizzero sul podio, Loic Meillard (+0"63). Al momento di confermarsi, però, Odermatt non può sbagliare: con una prova perfetta e il tempo di 2'10"40, lo svizzero vince battendo Braathen per quasi mezzo secondo (+0"49).

Ennesima testimonianza di una marcia incontrastabile: il peggior risultato di Odermatt nei giganti stagionali è stato il terzo posto. Cinque successi e otto podi in otto gare, a dimostrazione di un dominio che lo ha portato a prendersi non solo la coppa di specialità, ma anche la generale. Dodicesimo Kilde, il migliore della seconda manche ma a +1"57 dal vincitore di giornata. Male l'unico italiano in gara: Luca De Aliprandini, infatti, risulta il peggiore della seconda manche e chiude ultimo con il tempo di 2'13"55, a +3"15 da Odermatt.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti