VERSO QATAR 2022

Qualificazioni Mondiali 2022, Serbia-Portogallo 2-2: Jota illude, Mitrovic e Kostic rispondono

La doppietta dell'attaccante del Liverpool non basta ai lusitani, rimontati nella ripresa a Belgrado

  • A
  • A
  • A

Nel gruppo A delle qualificazioni ai Mondiali 2022, Serbia e Portogallo si sono fermate sul 2-2. Partita dai due volti a Belgrado con i lusitani campioni d'Europa in carica avanti di due gol nel primo tempo grazie alla doppietta di testa di Diogo Jota. L'ingresso di Radonjic però cambia la Serbia: suoi i due assist per la rimonta fino al pareggio firmata di testa da Mitrovic e poi da Kostic al termine di un contropiede perfetto. 

LA PARTITA

Tanti gli "italiani" in campo, le firme della sfida di Belgrado sono state ben altre. Cristiano Ronaldo, soprattutto per colpa della squadra arbitrale che non ha visto il pallone entrare in porta, è rimasto a secco anche contro la Serbia e il 2-2 alla fine non accontenta nessuno. La sfida di fatto è stata giocata in due fasi diversi; il primo tempo pienamente di marca lusitana, chiuso avanti di due gol, e la ripresa che ha visto la reazione dei padroni di casa, salvati però dalla svista arbitrale nel finale dopo l'espulsione di Milenkovic.

Certo visto l'andamento del match le recriminazioni sono tutte per il Portogallo e non solo per l'errore che è costato tre punti importanti. La formazione di Santos infatti non ha saputo mantenere il doppio vantaggio costruito in un primo tempo dominato e firmato dalla doppietta di testa di Diogo Jota. Nella ripresa la Serbia ha cambiato le carte tatticamente, togliendo Vlahovic e trovando in Radonjic l'uomo in più che ha raddrizzato la partita. Prima l'assist immediato per l'incornata di Mitrovic, poi lo zampino in un contropiede perfetto lungo sessanta metri e concluso in rete da Kostic.

Nel finale poi le ultime emozioni, prima con l'espulsione di Milenkovic e poi con il gol non convalidato a Ronaldo. Il pallone ha superato interamente la linea, ma senza goal line technology la squadra arbitrale non se n'è accorta, mandando su tutte le furie Ronaldo che dopo aver preso il giallo ha anche scagliato con forza per terra la propria fascia da capitano.

--
IL TABELLINO

SERBIA-PORTOGALLO 2-2
Serbia (3-4-1-2):
Dmitrovic; Milenkovic, S. Mitrovic, Pavlovic; Lazovic (1' st Maksimovic), Milinkovic-Savic, Gudelj, Kostic (27' st Ristic); Tadic (38' st Djuricic); Vlahovic (1' st Radonjic), A. Mitrovic (42' st Jovic). A disp.: Rajkovic, Nikolic, Petkovic, Spajic, Zivkovic, Krsticic, Grujic. Ct.: Stojkovic.
Portogallo (4-3-3): Lopes; Cancelo (27' Mendes), Ruben Dias, Fonte, Cedric; Bruno Fernandes (46' st Palhinha), Sergio Oliveira (27' st Sanches), Danilo; Diogo Jota (40' st Joao Felix), Ronaldo, Bernardo Silva. A disp.: Sa, Rui Silva, Neto, Duarte, Andre Silva, Rafa Silva, Neves, Neto. Ct.: Santos.
Arbitro: Makkelie (Olanda)
Marcatori: 11' Jota (P), 36' Jota (P), 1' st Mitrovic (S), 15' st Kostic (S)
Ammoniti: Maksimovic, Mitrovic (S); Bruno Fernandes, Fonte, Cristiano Ronaldo (P)
Espulsi: 47' st Milenkovic (S)

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments