ARMENIA-ITALIA 1-3

Qualificazioni Euro 2020, Armenia-Italia 1-3: Azzurri a punteggio pieno nel gruppo J

Belotti, Lorenzo Pellegrini e un'autorete firmano la rimonta dei ragazzi di Mancini a Yerevan

di
  • A
  • A
  • A

Quinta vittoria in cinque partite per l'Italia nella qualificazioni per Euro 2020. Gli Azzurri di Roberto Mancini hanno battuto 3-1 in rimonta l'Armenia a Yerevan salendo a quota 15 punti nel gruppo J. Dopo il vantaggio dei padroni di casa all'11' con un contropiede finalizzato da Karapetyan (poi espulso al 46'), l'Italia ha trovato il pareggio da due passi con Belotti al 28'. Nella ripresa la rete di Pellegrini e l'autogol del portiere.

LA PARTITA

Non è stata una bella Italia quella vista in Armenia, ma alla vigilia Mancini era stato chiaro su cosa aspettarsi dagli Azzurri a questo punto della stagione. Però il risultato finale sorride alla nostra Nazionale, aiutata dalla superiorità numerica per tutto il secondo tempo che ha costretto i padroni di casa a giocare col motore fuorigiri per poi rimanere senza benzina nel quarto d'ora finale. Il 3-1 permette all'Italia di restare in testa a punteggio pieno nel gruppo J, avvicinandosi ulteriormente alla qualificazione diretta a Euro 2020. Per il momento va bene così, ma già dalla sfida in Finlandia servirà qualcosa in più.

Dopo un approccio non brillante dell'Italia, aggredita dall'Armenia fino a trovare il gol del vantaggio in ripartenza con Karapetyan all'11' dopo l'errore di Barella a centrocampo e la sgroppata indisturbata di Barseghyan, gli Azzurri hanno preso possesso del pallone e del campo spingendo gli avversari nella propria parte di campo. Gli errori di Chiesa e Bernardeschi sono stati il preludio al gol del pareggio di Belotti al 28' a coronamento di una bell'azione di Emerson sulla sinistra. Il fatto che ha fatto svoltare la partita però è arrivato nel recupero con l'espulsione dell'autore del gol armeno.

Nonostante l'uomo in più la Nazionale ha faticato molto nella ripresa a creare occasioni da gol, esponendosi di contro a un paio di ripartenze portate da Mkhitaryan e soprattutto Hovhannisyan, fermate solo dall'ultimo passaggio sbagliato o da un fallo tattico. La rete della vittoria per l'Italia è invece arrivata al 77' con un inserimento di Pellegrini, bravo a infilare in rete di testa un assist di Bonucci per il primo gol in azzurro. All'80' poi Belotti ha propiziato l'autorete che ha fissato il punteggio sul 3-1 finale.

 

LE PAGELLE

Belotti 7 - Movimenti da centravanti ed errori da matita rossa. Pareggia la partita facendosi trovare pronto sul secondo palo in area e ritrovando il gol in azzurro che mancava da maggio 2018, poi spreca il bis in più di un'occasione. Clamorosa quella fallita davanti al portiere al 48'. Dei tre davanti è comunque il più attivo e generoso anche in chiusura, poi causa l'autorete del portiere avversario.

Verratti 6,5 - Il gioco passa tutto dai suoi piedi, il giocatore più ispirato e più in forma. Accetta sfide in inferiorità numerica attirando su di sé l'attenzione dei centrocampisti armeni, poi si prende un giallo evitabile che gli farà saltare la trasferta in Finlandia.

Emerson 7 - Fa quello che vuole sulla sua fascia e costruisce l'azione del pareggio dribblando due uomini e servendo a Belotti un pallone da spingere in rete. Decisivo anche nella ripresa con una bella chiusura su Mkhitaryan.

Chiesa 5 - Impreciso e poco disciplinato tatticamente. Sia a destra che a sinistra fatica a saltare l'uomo, in più sbaglia troppo tecnicamente vanificando buone ripartenze. Da segnalare un bell'assist sprecato da Belotti e poco più.

Bernardeschi 5,5 - Mancini gli chiede molto sull'esterno, ma va a fiammate e nemmeno troppo persistenti. La traversa gli nega la gioia del gol, ma la prestazione non è stata positiva.

Karapetyan 5,5 - Fisico da lottatore, mette in difficoltà la retroguardia azzurra e trova il gol del vantaggio sorprendendo la retroguardia azzurra. Gioca sporco e finisce vittima del suo stesso gioco con un cartellino rosso nel primo tempo per somma di ammonizioni (la seconda esagerata).

Mkhitaryan 6,5 - Fa valere la sua tecnica - e una condizione migliore - per creare qualche grattacapo ai difensori azzurri, sia dietro la punta che da vertice avanzato dopo l'inferiorità numerica. Con i suoi strappi palla al piede crea pericoli, ma non trova il bersaglio.

Lo. Pellegrini 6,5 - Il suo ingresso fa saltare il banco dell'Armenia. Dopo il bisticcio con Sensi per una punizione poi calciata male e contro la volontà del ct, trova il suo primo gol in Nazionale e quello della vittoria con un bell'inserimento e un colpo di testa preciso.
 

LE STATISTICHE

- Era da febbraio 2008, sotto la gestione di Roberto Donadoni, che l’Italia non vinceva sei incontri di fila.
- L’Italia ha eguagliato il record di successi consecutivi in una singola edizione di qualificazione agli Europei: cinque, già registrato nel 2007 e nel 2011.
- Questo è il secondo incontro consecutivo che gli Azzurri vincono in rimonta, dopo la sfida contro la Bosnia ed Erzegovina lo scorso giugno (2-1).
- Gli Azzurri hanno segnato tre reti in ciascuna delle ultime due gare lontane dall’Italia (tre anche contro la Grecia lo scorso giugno), non ci erano riusciti in nessuna delle precedenti 10.
- In ciascuna delle tre gare contro l’Armenia, l’Italia ha sia segnato che subito gol, due successi e un pareggio contro questa avversaria.
- Lorenzo Pellegrini è il 16° marcatore differente della gestione Mancini. È il suo primo gol in assoluto con la maglia Azzurra.
- Belotti e Pellegrini sono rispettivamente il nono e decimo marcatore differente dell'Italia nelle qualificazioni a EURO 2020.
- L'Italia ha schierato un XI iniziale con un'età media di 25 anni e 210 giorni, il più giovane schierato finora dagli Azzurri in una gara delle qualificazioni per EURO 2020.
- Emerson ha fornito un assist in ciascuna delle sue ultime due trasferte con la maglia Azzurra.

 

ARMENIA-ITALIA 1-3
Armenia (4-2-3-1):
Airapetyan 6; Hambartsumyan 6, Haroyan 6, Calisir 6, K. Hovhannisyan 7; Grigoryan 6 (12' st Adamyan 6), Mkrtchyan 6; Barseghyan 6,5 (12' st Hovsepyan 6), Mkhitaryan 6,5, Ghazaryan 6 (37' st Babayan sv); Karapetyan 5,5. A disp.: Beglaryan, Aivazov, Voskanyan, Avetisyan, Babayan, A. Hovhannisyan, Ishkhanyan, Edigaryan, Miranyan. Ct.: Gyulbudaghyants 6
Italia (4-3-3): Donnarumma 6; Florenzi 5,5, Bonucci 6, Romagnoli 6, Emerson 7; Verratti 6,5, Jorginho 5,5, Barella 5 (24' st Sensi 6); Chiesa 5 (16' st Lo. Pellegrini 6,5), Belotti 7, Bernardeschi 5,5 (37' st Lasagna sv). A disp.: Sirigu, Gollini, Tonali, Acerbi, Izzo, Lu. Pellegrini, Immobile, El Shaarawy, Mancini. Ct.: Mancini 5,5.
Arbitro: Siebert (Germania)
Marcatori: 11' Karapetyan (A), 28' Belotti (I), 32' st Pellegrini (I), 35' st aut. Airapetyan (A)
Ammoniti: Karapetyan, Ghazaryan, Barseghyan (A); Verratti, Barella (I)
Espulsi: 46' Karapetyan (A) per somma di ammonizioni

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments