LA DICHIARAZIONE

Cristiano Ronaldo diventa CR700: "Sono i record che cercano me"

Il fuoriclasse portoghese: "Io non cerco record, accadono naturalmente"

  • A
  • A
  • A

Con il rigore realizzato contro l'Ucraina con la maglia del Portogallo, Cristiano Ronaldo ha realizzato il suo gol numero 700 da professionista. Un numero incredibile, destinato a pochi eletti, e raggiunto in meno di mille partite (974). Un traguardo impressionante che però non ha scalfito particolarmente CR700: "Non so quanti record ho, mi godo il momento. I record arrivano naturalmente, non sono io che li cerco, sono loro a cercare me".

Certamente 700 reti sono un bel traguardo per il cinque volte Pallone d'Oro, un traguardo raggiunto capace di donare un mezzo sorriso a CR7 nella serata storta contro l'Ucraina (sconfitta 1-2) che ha complicato il cammino del Portogallo campione d'Europa verso Euro 2020: "Mi godo il momento - ha commentato Ronaldo a fine partita - e ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato a raggiungere questo traguardo impressionante. Sono i record che cercano me, vengono naturalmente e non ne faccio una ossessione".

IL POST SOCIAL

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments