MotoGP Italia, Rossi: "Faccio fatica, in gara sarà dura"

Il Dottore ammette la crisi: "Non mi aspettavo un weekend del genere"

  • A
  • A
  • A

Valentino Rossi si presenta ai microfoni a testa bassa dopo il clamoroso 18° tempo ottenuto in qualifica, che lo costringerà a partire dalla sesta fila nel GP d'Italia, davanti al proprio pubblico: "Ho cercato di stare dietro alla Suzuki di Rins - ha spiegato facendo riferimento alla bandiera a scacchi presa prima dell'ultimo giro lanciato del Q1 - Un po' passi tu, un po' passo io e il tempo è finito. Anche se avessi fatto quell'ultimo giro, comunque, non ce l'avrei fatta a fare meglio. Il vero problema è stato l'ultimo giro delle Libere 3. Andavo forte, il giro era veloce e mi sarei qualificato in Q2, ma ho sbagliato all'ultima curva e sono andato lungo. Così ho rovinato un po' tutto. Sapevo che in Q1 sarebbe stata difficilissima, con tanti piloti più veloci di me sul giro secco. Poi ho cercato di prendere una scia, ma non ce l'abbiamo fatta".

Un fine settimana finora da incubo per Vale: "È un weekend iniziato male e sinceramente non me l'aspettavo. Pensavo che sarei stato competitivo, ma ho fatto molta fatica. Non abbiamo mai avuto la velocità, stamattina abbiamo migliorato un po', ma sono sempre in difficoltà e domani sarà dura. Il passo non è male, ma neanche super. Partendo da dietro sarà difficile".

Fiducioso nonostante la qualifica complicata Andrea Dovizioso: "A livello di passo gara siamo competitivi, ma purtroppo oggi abbiamo faticato sul giro secco. Questo ha un po' complicato i nostri piani, ma ci ha anche aiutato a capire come migliorare il setup della moto. Purtroppo nella sessione decisiva non sono riuscito a spingere al massimo perché c'era tanto traffico in pista e non è stato facile mettere insieme un giro pulito - ha detto senza alimentare polemiche sul comportamento di Marquez - La seconda fila era alla nostra portata: domani dovremo recuperare subito posizioni e tenere un buon ritmo fin dall'inizio. Viste le condizioni, sarà innanzitutto fondamentale scegliere la gomma giusta per la gara, dopodiché potremo dire la nostra".

TARDOZZI: "MARQUEZ POCO PROFESSIONALE" Il team manager della Ducati, Davide Tardozzi, non ha gradito la tattica di Marquez, che ha preso la scia di Dovizioso per fare il suo giro veloce in qualifica. "Ultimamente sta cercando questa tattica, evidentemente vede in Dovizioso il suo avversario principale per il Mondiale e cerca di disturbarlo. E' possibile, è lecito, è poco corretto dal punto di vista professionale, ma si può fare. Marquez è molto furbo. Quindi alla fine dobbiamo dirgli bravo, perchè ha fatto un giro incredibile", ha detto a Sky.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments