MOTOGP SPAGNA

MotoGP Spagna, Miller in lacrime: "Podio emozionante, ho dato tutto"

Il pilota australiano torna al successo dopo cinque anni di digiuno

  • A
  • A
  • A

Non vinceva da Assen 2016, cinque anni di lungo digiuno che si chiudono in una gara super e lacrime d'emozione al parco chiuso. Jack Miller sfata il tabù, personale e della Ducati, a Jerez tornando sul gradino più alto del podio davanti al compagno di box Bagnaia e alla Yamaha di Morbidelli: "Sono emozionato, vorrei avere i miei parenti qui con me per festeggiare. Cercherò di onorare sempre tutto l'appoggio che mi hanno dato nel corso della mia carriera".

Tanta emozione per l'australiano, che nel corso delle interviste post-gara non ha nascosto di aver temuto per il risultato: "Ho cercato di fare tutto quello che potevo, sono riuscito a superare Quartararo e ho avuto decadimento. Anche gli altri avevano problemi, non pensavo di essere raggiunto di nuovo, ma Pecco è arrivato e sono comunque riuscito a tenere le distanze. Ho gestito, gli ultimi sette giri sono stati i più lunghi della mia carriera". 

L'australiano ha poi raccontato: "So che all'apparenza sembro uno duro e tutto d'un pezzo, ma ultimamente ho avuto tanti dubbi. Grazie a Ducati, grazie a chi crede in me e l'appoggio che mi danno. Oggi mi sono reso conto di essere in condizione per potere superare e stare davanti e mi sono detto "dai Jack, puoi farcela". Anche io avevo qualche perplessità su quello che potevo fare qui, ma è successo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments