MOTOGP SAN MARINO

MotoGP San Marino: Bagnaia cala il bis in una gara super, Bastianini fa podio

Secondo successo di fila per Pecco che porta così a 48 i punti di svantaggio da Quartararo.

di
  • A
  • A
  • A

Francesco Bagnaia vince il GP di San Marino e della Riviera di Rimini, quattordicesima tappa stagionale della MotoGP. Il pilota Ducati trionfa in casa davanti al leader del mondiale Quartararo, accorciando il gap in generale a 48 punti, e al connazionale Bastianini che conquista il primo podio in top-class. Quarto posto per Marquez, mentre Rossi e Morbidelli chiudono diciassettesimo e diciottesimo. Dovizioso ultimo.

Sembra essersi sbloccato e ora nessuno può più fermarlo. È un super Francesco Bagnaia quello che a Misano, nel GP di San Marino e della Riviera di Rimini, conquista il secondo successo di fila in stagione al termine di una gara d'applausi e ricca di emozioni. Partito dalla pole e col turbo, Pecco non ha lasciato scampo agli inseguitori dando un gap deciso anche al rivale mondiale Quartararo. Da metà gara la situazione per la Ducati sembrava complicarsi per l'usura della soft posteriore, ma alla fine il pilota piemontese ha gettato il cuore oltre l'ostacolo vincendo in volata. Amaro in bocca per Quartararo, che a tre dal termine e con la Ducati nel mirino, aveva sognato il colpaccio, ma alla fine sono 20 punti portati a casa e la leadership del mondiale mantenuta con 48 punti di vantaggio sullo stesso Bagnaia che però, dovesse confermarsi così anche nel prossimo impegno ad Austin, può seriamente dire la sua per il titolo.

Capitolo a parte per Enea Bastianini, eroico e super in sella alla sua Ducati del team Esponsorama capace di conquistare il primo podio in carriera in top class. Sorpassi su sorpassi e tenuta d'esperienza per l'iridato di Moto2, che agguanta il terzo gradino del podio dopo essersi messo alle spalle prima Miller e poi Marc Marquez con una serie di incroci in curva da applausi. Giù dal podio va appunto il "Cabroncito", seguito dalla Desmosedici dell'australiano e la Suzuki di Mir. Entrambi i fratelli Espargarò chiudono in top 10, con la Honda di Pol al 7° e l'Aprilia di Aleix ottava davanti a Binder e Nakagami. A punti anche Pirro, Zarco, Vinales, Bradl e Alex Marquez.

Gara complicata e terminata col 17° e 18° posto per Valentino Rossi e Franco Morbidelli, che chiudono dietro a Petrucci e davanti Marini. Ultimo posto per il rientrante Andrea Dovizioso, che ha faticato in sella sulla sua Yamaha del team Petronas.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments