MotoGP, Pedrosa nella Hall of Fame

Lo spagnolo correrà a Valencia la sua ultima gara: "Un momento emozionante"

  • A
  • A
  • A

Dani Pedrosa domenica correrà la sua ultima gara della carriera, prima di appendere il casco al chiodo e dedicarsi al ruolo di collaudatore per la KTM. Diciotto anni corsi sempre ai massimi livelli, a cui è mancato solo il titolo della MotoGP. A Valencia gli è stato riconosciuto l'ingresso nella Hall of Fame del motociclismo. "Per me è un momento molto emozionante", ha detto il 33enne spagnolo campione in 125 e 250 e con 54 vittorie all'attivo.

"Il ricordo più bello è stato il primo titolo. E' sempre emozionante conquistare qualche vittoria, ma conquistare un campionato del mondo è qualcosa che ti resta dentro, oltre ad essere il sogno di ogni bambino che inizia a correre. La cosa che mi mancherà di più? Tagliare il traguardo e sapere di aver vinto", ha aggiunto.

Poi spazio alle domande di Marquez e Lorenzo: “Questo per me sarà un GP strano. Sembra tutto irreale, come se non stesse accadendo: vuoi fermare il tempo, ma nel frattempo vuoi continuare come sempre. Penso che mi renderò conto di cosa sta succedendo domenica, alla fine della gara. Seingrasserò una volta ritiratomi? Ho sempre cercato di guadagnare chili nella mia carriera, senza successo. Forse adesso mi allenerò di meno e guadagnerò qualche chilo, ma sono sempre stato magro".

Obiettivi per l'ultima gara? “Mi piacerebbe concludere sul podio a Valencia. Sarà la mia ultima gara, ma voglio solo godermela senza tanti pensieri, in modo da avere bei ricordi di quest'ultimo GP”.

Prima di Pedrosa sono diventate "Legend" del Motomondiale Giacomo Agostini, Mick Doohan, Geoff Duke, Wayne Gardner, Mike Hailwood, Daijiro Kato, Eddie Lawson, Anton Mang, Angel Nieto, Wayne Rainey, Phil Read, Jim Redman, Kenny Roberts, Jarno Saarinen, Kevin Schwantz, Barry Sheene, Marco Simoncelli, Freddie Spencer, Casey Stoner, John Surtees, Carlo Ubbiali, Alex Criville', Franco Uncini, Marco Lucchinelli, Nicky Hayden e Randy Mamola.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments