MOTOGP FRANCIA

MotoGP Francia: pioggia e tanti rischi, Miller vola e trionfa a Le Mans

Bis del pilota australiano che ripete l'ottimo successo conquistato a Jerez due settimane fa

di
  • A
  • A
  • A

Jack Miller vince il GP di Francia a Le Mans, quinta tappa del Motomondiale. Il pilota australiano del team Ducati, che bissa il successo di Jerez, trionfa sul bagnato della pista francese davanti alla Ducati Pramac di Johann Zarco e alla Yamaha di Quartararo. Giù dal podio Francesco Bagnaia, quarto al termine di una gara complicatasi dopo un doppio long lap penalty, mentre Valentino Rossi chiude undicesimo.

La minaccia della pioggia arriva e fa sentire i suoi effetti al "Bugatti" di Le Mans dove un pazzesco Jack Miller sfrutta al meglio le condizioni della pista per portare a due i successi consecutivi in stagione. Una gara imprevedibile quella del GP di Francia, con i piloti chiamati a rientrare ai box per il cambio moto dopo il violento acquazzone che ha rimescolato in maniera decisiva le posizioni in gara. poi rischi, cadute e staccate al limite hanno completato il quadro del pomeriggio francese, con un pittore australiano d'eccezione che si è dimostrato essere il più cattivo di tutti.

Dopo il trionfo, tra le lacrime, di Jerez Miller centra il bis nonostante il doppio long lap penalty comminatogli per essere entrato ad oltre 70 km/h in pit lane con bandiera bianca a causa della pioggia. Vicino al leader della corsa Quartararo il pilota Ducati non ha esitato a girare largo non appena possibile, recuperando secondi su secondi al "Diablo" che alla fine si è arreso alla velocità della Desmosedici. Un successo importantissimo per il team di Borgo Panigale che fa doppietta anche con team satellite Pramac, capace di portare ancora una volta sul podio un sorprendete Johann Zarco.

Nonostante il terzo posto finale è Fabio Quartararo a ottenere la leadership della classifica mondiale, ad appena un punto di distacco da Bagnaia. Per Pecco, partito dalla settima fila, un doppio long lap penalty (per gli stessi motivi di Miller) e una rimonta che lo hanno portato a un soffio dal podio, col quarto posto a 1''704 dal "Diablo" che gli permette di continuare a sognare in grande per il titolo.

Menzione d'onore per Danilo Petrucci, vincitore a Le Mans lo scorso anno, capace di chiudere quinto in sella alla KTM del team Tech3. In top 10 anche Alex Marquez, Nakagami, Pol Espargarò, Lecuona e Vinales. Solo undicesimo Valentino Rossi, al termine di una gara che lo ha visto bazzicare spesso nelle posizioni più nobili salvo poi scivolare indietro nel finale. Chiude sedicesimo Franco Morbidelli, che tanto può recriminare in avvio di gara a causa di un largo preso da Pol Espargarò che lo ha costretto a finire sulla ghiaia e a cadere sul ginocchio infortunato. Dopo una corsa ai box con la M1 Petronas a spinta, Morbido è tornato in sella a caccia di quei punti che purtroppo per lui, e per il team satellite Yamaha, non sono arrivati.

Scivolano, in tutto e per tutto, Marc Marquez, Rins e Mir costretti al ritiro. Domenica da dimenticare per le Aprilia, con Savadori e Aleix Espargarò che hanno dato forfait per problemi tecnici alle V4. 

 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments