QATAR AMARO

MotoGP Doha, delusione Rossi a Losail: "Abbiamo grossi problemi"

Tanti problemi per il "Dottore", che nel GP di Doha sarà chiamato alla rimonta dal 21° posto in griglia

  • A
  • A
  • A

Tanta delusione per Valentino Rossi, che nel giro di una settimana è passato dal quarto posto in griglia in partenza del GP del Qatar al 21° del GP di Doha. Stesso circuito, quello di Losail, prestazioni assolutamente opposte della M1 del team Petronas che assomiglia di più a quella rivedibile, e brutta, che ha affrontato la gara. Il "Dottore" non può essere soddisfatto: "Almeno la settimana scorsa in qualifica ero stato veloce. Abbiamo provato a cambiare un po' di cose, ma purtroppo non siamo migliorati".

Getty Images

"Abbiamo provato a cambiare un po' di cose sulla moto, sia a livello di elettronica che di setting, per provare a salvaguardare la gomma, ma abbiamo perso molta efficacia nel time attack. Fra una settimana e l'altra le cose cambiano anche se corri nella stessa pista, quindi ci sono sempre tanti fattori da considerare. Ovviamente non siamo contenti, perché il nostro obiettivo è di essere competitivi e stare davanti, invece abbiamo dei grossi problemi" ha proseguito Rossi.

Per il 42enne di Urbino non è un buon momento: "E' da un po' che soffro più o meno degli stessi problemi, cioè della mancanza di grip al posteriore, quindi non è una situazione facile. Io e la mia squadra cerchiamo di fare tutto il necessario, l'impegno da parte di tutti è al 100%, quindi essere arrabbiati non è molto importante, perdi solo del tempo, anche se chiaramente non possiamo essere contenti".

MORBIDELLI: "CI ABBIAMO CAPITO BEN POCO"

Non può essere soddisfatto, nonostante il decimo posto in griglia di partenza, Franco Morbidelli. Il pilota italo-brasiliano non riesce a risolvere i problemi sulla sua M1 spec-A che nella giornata di ieri è stata protagonista di due brutte fumate: "E’ stato un altro sabato nel quale ci abbiamo capito poco, non riesco ad avere un feeling costante con la moto e non riesco a capire di cosa ho bisogno. L’unica cosa che capisco è che non riesco a guidare, la situazione purtroppo è questa e ora dobbiamo spingere per capire. Dobbiamo rimanere con i nervi salvi e analitici come sempre".

"In qualifica ho fatto un primo time attack decente, poi il feeling è andato via e rischiando di più ho bissato il primo tempo. La situazione è abbastanza curiosa, spero si possa risolvere presto e che in gara possa trovarmi meglio" ha spiegato deluso Morbido.

BAGNAIA: "IMPARO DAI MIEI ERRORI"

Francesco Bagnaia ha voglia di rivincita, dopo che il primo posto si è trasformato in un "amaro" terzo gradino del podio: “E’ stato un turno più difficile come qualifica, lo scorso weekend mi sono sentito bene e oggi invece ho faticato. Devo migliorare sulla lettura delle gomme, con le usate in FP4 il passo era buono ed ero in linea con Zarco e Vinales. Non siamo distanti, ho cercato di guidare in maniera diversa e mi sono trovato meglio. Possiamo essere veloci anche nella parte finale di gara e sono contento per questo. Non sono felice per la qualifica, ma possiamo fare bene domani”.

Pecco è sicuro: “Domani in partenza posso già passare qualcuno se faccio tutto bene, cercherò di stare in scia per salvaguardare la gomma e andrò in gestione. Non farò gli stessi errori di domenica scorsa. Gestire troppo potrebbe però essere controproducente, si rischia di farli scappare e io non voglio che questo accada. Arrivo preparato e sono pronto per la seconda parte di gara".

PETRUCCI: "NON SONO DOVE VOGLIO"

Diciassettesimo posto in griglia di partenza per Danilo Petrucci, che ancora fatica ad adattarsi alla KTM del team Tech3: “Nel complesso sono contento delle mie sensazioni sulla moto, siamo migliorati un po', ma non siamo ancora dove vogliamo essere. Oggi abbiamo trovato alcuni piccoli perfezionamenti, anche se devo dire che non è quanto vorrei, perché penso che il nostro potenziale sia più alto. Abbiamo provato qualcosa di diverso con le gomme nelle FP4 e anche qualcosa di diverso in termini di elettronica. Ma di sicuro dobbiamo migliorare. Penso che avrei potuto essere più veloce nel mio giro singolo, ma ero completamente solo e con questo vento è stato abbastanza difficile. Tuttavia, sono contento dei progressi. Sicuramente mi manca un po 'di velocità, che potrebbe non essere facile da gestire domani. Ma ci stiamo lavorando e cerchiamo di trovare qualche km/h in più".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments