MOTOGP FRANCIA

Libere Le Mans, Rins: "Possiamo ancora vincere con Suzuki". Quartararo: "Non del tutto felice"

Lo spagnolo reagisce all'addio annunciato della scuderia stampando il terzo tempo della sessione, Quartararo invece si "accontenta" della sua M1

  • A
  • A
  • A

Un terzo tempo e una prestazione da applausi, per far capire alla Suzuki di aver sbagliato ad annunciare l'addio alla MotoGP. Alex Rins si prende la scena, insieme a Enea Bastianini, nelle libere del GP di Francia: "Alla fine sono molto contento del lavoro di oggi, la notizia che abbiamo ricevuto non è bella e sinceramente ho lasciato tutto a casa e mi sono concentrato sulla moto".

Getty Images

"Abbiamo girato molto forte, in FP2 ho avuto problemi col grip dietro e se domani miglioriamo possiamo fare lo step giusto per fare la differenza. Partire nelle prime due file è importante, siamo dobbiamo essere e abbiamo una moto competitiva e io mi sento competitivo. Stiamo facendo un buon lavoro, devo fare i complimenti al team perché nonostante tutto siamo carichi e consapevoli di poter raccogliere qualche vittoria" ha spiegato il pilota spagnolo.

Davanti a lui l'Aprilia di Aleix Espargarò: "Sono molto soddisfatto, qui ci ho sofferto sempre molto. Il mio stile di guida lascia scorrere la moto, ma qui è impossibile e comunque mi sto trovando bene e sono andato forte".

Sesto tempo, invece, per "El Diablo" Fabio Quartararo: "La giornata è andata molto bene, ho mantenuto un buon passo e nel pomeriggio ho fatto dei buoni run. Nel time attack ho trovato confusione e bandiere gialle, fare un giro pulito è stato complicato. Devo continuare a dare il massimo, sulla moto mi trovo bene ma c'è ancora qualcosa da sistemare come la potenza. Ovviamente non posso essere al 100% felice".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti