MOTO2 E MOTO3

Gresini lotta in ospedale, ma il team va avanti: ecco le nuove moto

Svelate le squadra Moto2 e Moto3

  • A
  • A
  • A

Fausto Gresini continua la sua lotta contro il Covid-19 da un letto d'ospedale, ma il suo team va avanti. In unna presentazione senza dubbio atipica causa la mancanza del motore della squadra, sono stati presentati i progetti Moto2 e Moto3

MOTO3
Il neonato Indonesian Racing Team Gresini Moto3 ha sicuramente preso la scena con un cambio radicale sia nei colori che nelle grafiche. Un nuovo abbinamento rossonero che farà sicuramente colpo sulla griglia cadetta e con due piloti “rodati” e pronti a giocarsi le posizioni di vertice di una delle categorie più combattute delle due ruote.

Sia Jeremy Alcoba che Gabriel Rodrigo hanno passato l’inverno ad allenarsi: il Rookie 2020, che ha chiuso la passata stagione col primo podio in carriera, ha voglia di consolidare la crescita e orbitare in zona podio con costanza, mentre per l’argentino è tempo di svolte con il titolo Moto3 che deve essere obiettivo concreto.

MOTO2
Una nuova avventura è pronta a cominciare anche nella classe Moto2, con il Team Federal Oil Gresini in una veste totalmente rinnovata. Tantissimo lavoro in pre-season sia per i piloti che per un team in gran parte rinnovato con due nuovi Capo Tecnici (Donatello Giovanotti per Bulega e Marco Urani per Di Giannantonio). 

Per Nicolò Bulega sarà l’anno della consacrazione in Moto2 alla ricerca di quella continuità che era mancata nel 2020. Problemi fisici ormai dimenticati, potrà contare su una certa esperienza in sella alla Kalex.  Un ritorno a casa per Fabio Di Giannantonio che con il Team Gresini ha debuttato nel mondiale Moto3 e assaporato le sue prime vittorie iridate. Una stagione Moto2 2020 in crescita con dei podi nel finale di campionato e ora impaziente di iniziare il campionato, stavolta nei colori Gresini Moto2, con un unico obiettivo: la conquista del titolo iridiato.   

Dovrà aspettare ancora qualche giorno con i primi test di scena a Valencia nei giorni 24 e 25 di febbraio.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments