mercato

Milan: Donnarumma tra Juventus e Barcellona, per Calhanoglu spunta la pista Inter

Il portiere disposto ad accettare 8 milioni dai bianconeri ma va sistemato Szczesny. Offerta più ricca dai blaugrana

  • A
  • A
  • A

Si prospetta un'estate di addii dolorosi in casa Milan. La trattativa tra la Juventus e Gianluigi Donnarumma è entrata nel vivo dopo il blitz di Pavel Nedved a Monte Carlo: il portiere della Nazionale sarebbe disposto ad accettare 8 milioni a stagione dai bianconeri, che però devono innanzitutto piazzare Wojciech Szczesny per liberare ruolo e ingaggio. Prossimo all'addio a parametro zero anche Hakan Calhanoglu: il turco ha parecchio mercato, la Juve ci pensa, ma ha altre priorità a centrocampo (Locatelli) ed ecco che spunta una suggestione Inter, ingolosita dalla chance di strappare gratis ai cugini uno dei loro migliori giocatori soprattutto se Eriksen fosse ceduto.

Getty Images

Va detto che, in entrambi i casi, i pezzi del puzzle sono molti e incastrarli tutti non è affatto semplice. L'acquisto di Maignan da parte del Milan ha messo in difficoltà la coppia Raiola-Donnarumma: l'opzione rinnovo è di fatto sfumata, come confermato dalle parole di Maldini, ma accasarsi altrove alle loro condizioni al momento appare complicato. Il Barcellona è disposto a offrire un quinquennale da 10 milioni, la Juve, soluzione più gradita, come detto si spinge a 8, ma entrambe hanno il problema di dover cedere i rispettivi portieri titolari, Ter Stegen e Szczesny. Per il polacco si è anche fatta strada l'ipotesi di un prestito, anche se il suo stipendio (7 milioni l'anno) può rappresentare un ostacolo non di poco conto per tante squadre. Le cose sembrano destinate ad andare per le lunghe e Gigio, con tutta probabilità, si presenterà al debutto europeo da disoccupato de facto.

Per quanto riguarda Calhanoglu, invece, le opzioni non mancano, anche se gli ostacoli economici restano: il turco ha rifiutato l'ultima offerta di rinnovo da 4 milioni a stagione ed è sempre più lontano dal Milan. La Juve ci ragiona da tempo, ad Allegri piace, ma a centrocampo al momento c'è grande abbondanza e Locatelli resta l'obiettivo principale della dirigenza bianconera. Un suo grande estimatore è Rino Gattuso, che lo avrebbe voluto al Napoli, ma che difficilmente potrà strappargli un sì ora che allena la Fiorentina, visto che i 5 milioni di ingaggio richiesti dal turco appaiono eccessivi per il club di Commisso. Ecco perché nelle ultime ore si è fatta strada l'ipotesi Inter: il mercato di Marotta e Ausilio punterà soprattutto su affari low cost e parametri zero e Calha, alle giuste condizioni, potrebbe essere considerato un profilo interessante soprattutto se fosse sacrificato Eriksen, anche se, un po' come avvenuto per il danese, andrebbe abituato a un ruolo differente nel centrocampo a 5 di Inzaghi dove Luis Alberto aveva caratteristiche diverse.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments