FREE AGENT

Messi è svincolato: il Barcellona è tranquillo, lui resta in silenzio

Scaduto il contratto coi blaugrana che sono convinti che, a fine Copa America, arriverà il rinnovo

  • A
  • A
  • A

Dopo 5.844 giorni in maglia blaugrana, da oggi Lionel Messi è ufficialmente slegato dal suo Barcellona visto il contratto col club spagnolo è scaduto ieri. In casa Barça regnano tranquillità e ottimismo, tutti sono convinti che dopo la Copa America arriverà l'agognato rinnovo di contratto, trattativa complessa perché iniziata in ritardo (dopo l'insediamento del Laporta-bis) e perché pone paletti economici sui quali ragionare. Ma resta lo spettro dell'addio a costo zero.

I media di stampo blaugrana concordano: le parti sono ormai d'accordo per un accordo di cinque anni, di cui due da giocatore e tre da ambasciatore del club nel mondo. Le cifre, invece, ancora restano un mistero anche se sembra prevalere la linea dei 100 milioni di euro netti complessivi da ripartire nel quinquennale, quindi uno stipendio da 20 milioni l'anno. Un tasto particolarmente delicato vista la crisi nei conti del club e la rivisitazione del salary cup della Liga dopo le ferite economiche dovute al Covid.

Laporta ieri si è detto tranquillo, anche se spera di arrivare all'annuncio ufficiale prima della fine del torneo sudamericano: un po' per andare oltre il discorso e meglio concentrarsi sul resto della campagna acquisti, un po' per spegnere il fuoco delle voci che vogliono PSG e Manchester City sempre interessate (senza contare chi lo sogna in MLS). A meno che Messi non scelga di tornare nel Newell's Old Boys, che ha preso al balzo la corrente social delle squadre - e non solo - più improbabili che gli hanno offerto un contratto...

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments