Mercato

Forse non ha gradito certi spifferi, quella specie di vento freddo che sapeva di buriana e gli soffiava dritto sul faccione. Dicevano: se non vince la Champions, Ancelotti lo cacciano. Già, perché i risultati contano e a Madrid, dove non prendono nemmeno in considerazione la possibilità di perdere, contano un po' di più. Forse non ha gradito e si è mosso per tempo. Un mesetto prima, stando a quanto ci risulta. E così, mentre tutti si aspettano l'esonero di Ancelotti sarà invece don Carlo ad andarsene. Senza sbattere la porta, ben inteso. Ma via. La direzione? Manchester, sponda City. C'è un pre-contratto firmato. Niente di assolutamente vincolante, ma un passo preciso in una direzione precisa. Adios y buena suerte.

Tempo reale
  • A
  • A
  • A