L'ADDIO

L'ingaggio super e il rapporto con Gazidis: Ibra-Milan al capolinea

Il campione svedese lascerà Milano alla fine del contratto. La richiesta di un ingaggio ritenuto eccessivo dalla dirigenza rossonera è una delle cause del mancato rinnovo

  • A
  • A
  • A

La storia d'amore tra il Milan e Ibrahimovic è arrivata ai titoli di coda. L'ultimo contratto, di fine dicembre 2019, ha garantito all'attaccante svedese 4 milioni per 6 mesi. Per proseguire la sua esperienza in rossonero Ibra vorrebbe il doppio, anche se si potrebbe "accontentare" di 6 milioni per la prossima stagione. Cifre comunque inaccettabili per il Milan. Ma non è solo una questione di soldi. Zlatan si starebbe stancato di Gazidis e vorrebbe cambiare aria. 

L'addio, insomma, sembra scontato e adesso si rincorrono le voci sul suo possibile approdo. A 38 anni, anche se si ha la fortuna di essere dei fuoriclasse, la carriera è al capolinea e non si può sperare di rimanere ad alti livelli internazionali. Si spiega così la suggestione Monza, con Galliani disposto a fare follie pur di poterlo tesserare, e l'ipotesi di un ritorno in Svezia nel suo Hammarby

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments